Ipertesto: che cos’è e come si progetta

ipertestoIpertesto: che cos’è? Una definizione molto semplice è questa: un ipertesto è un testo diviso in blocchi collegati da link. I vari blocchi non sono collegati in ordine sequenziale, ma gerarchico.

Che significa? Immaginiamo un testo diviso in due blocchi, A e B. Se il blocco B è collegato al blocco A perché B è il seguito di A (come per le pagine di un libro), tra i due blocchi c’è un ordine sequenziale e non si può parlare di ipertesto. Invece, se il blocco B è collegato al blocco A perché B approfondisce l’informazione (notizia, articolo, storia) di A, allora si parla di ipertesto. Perché tra A e B c’è un ordine gerarchico: A parla di un fatto, B approfondisce un suo dettaglio.

La filosofia alla base di un ipertesto è questa: il lettore legge il blocco iniziale, cioè quello che gli dà le informazioni più importanti. Poi, se è interessato, entra nei blocchi con i dettagli.

Un ipertesto funziona se è stato progettato bene, cioè se il testo è stato diviso in blocchi in modo intelligente. Progettare un buon ipertesto significa perciò creare buone strutture di testo.

Come hai notato, si dice costruire, creare, progettare un ipertesto e non scrivere! Non è un caso, perché un testo per il web richiede una progettazione più accurata di quella di un testo per la carta stampata. In effetti, sul web, il testo – cioè l’ipertesto – si espande in profondità anziché in lunghezza!

Come progettare un ipertesto efficace? Si possono dare alcune regole generali:

 

1. Creare un ipertesto: regola no. 1

Parti da un blocco iniziale e lì metti l’idea più importante. Poi, dato che la struttura dell’ipertesto è a livelli, scendi in profondità, verso i dettagli.

 

2. Creare un ipertesto: regola no. 2

Non esagerare con la profondità. Cioè: crea sì un blocco per ogni idea importante, ma non scendere troppo nei dettagli (cioè non andare troppo in verticale). Il lettore costretto a scendere troppo in profondità rischia di perdersi nella struttura del tuo ipertesto.

 

3. Creare un ipertesto: regola no. 3

Scrivi il tuo ipertesto con il metodo della piramide rovesciata.

 

4. Creare un ipertesto: regola no. 4

Scegli un buon menu di navigazione che guidi l’utente attraverso l’ipertesto. A una pagina web si può arrivare nei modi più impensati. Inoltre, ogni pagina web è un’unità divisa dalle altre. Perciò, il tuo menu di navigazione attraverso gli ipertesti deve rispondere a due tipiche domande degli utenti del web. La prima: “Dove sono arrivato?”. La seconda: “Che cosa posso fare su questo sito?”. Attento: le risposte a queste due domande sono fondamentali per progettare un menu efficace per il tuo ipertesto!

 

5. Creare un ipertesto: regola no. 5

Scegli bene le parole dei link di ogni ipertesto. Devi essere esplicativo al massimo. Ogni link di ogni ipertesto deve essere chiaro e semplice: il tuo visitatore deve sempre intuire perfettamente che cosa lo aspetta dall’altra parte!

 

6. Creare un ipertesto: regola no. 6

Fa’ un buon lavoro su titoli, sottotitoli, box, didascalie, voci di menu, alt text e così via. Si tratta di elementi fondamentali per creare un ipertesto che funziona!

 

Questi sono i miei consigli su come creare un ipertesto efficace. Che cosa ne pensi? Li condividi? Quali accorgimenti usi nel creare gli ipertesti dei tuoi siti web o dei tuoi blog? Lascia un commento e indica i tuoi suggerimenti per creare un ipertesto!

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*