Invettiva (semiseria) contro chi copia i contenuti altrui

copiare i contenutiUna premessa. Ho scritto questo post dopo aver scoperto l’ennesimo blogger che copia i contenuti di Comunicare sul Web. La mia prima reazione è stata la rabbia, come è umano che sia. Poi, mi è venuta l’idea di scrivere questo post dal taglio più che altro ironico, che attacca i copioni a difesa del lavoro dei tanti blogger che sono invece corretti. Devo dire che mi sono anche divertito nello scrivere di queste cose.  🙂  Bene, fatto questo inciso, ora ti dirò qual è il mio pensiero.

Partiamo da qui: Comunicare sul Web è un blog che riceve parecchie visite ogni giorno. È naturale che, in mezzo a tanti visitatori, ci sia anche qualcuno che pensa: “Quanti contenuti pronti da copiare e poi incollare nel mio blog personale, che invece è scarno e poco interessante”.

E in effetti le cose vanno così: i contenuti di Comunicare sul Web vengono copiati. Qualche webmaster copione aggiunge pure la dicitura “riproduzione riservata” agli articoli copiati.  🙂  Apprezzo l’ironia di questi copioni: mi fa venir voglia di offrirgli da bere e di passarci qualche ora lieta a gozzovigliare. D’altro canto, come dargli torto? Mi sembra una precauzione giusta quella di inserire la nota del copyright: sappiamo tutti che gente gira al giorno d’oggi.  🙂

Ecco, adesso mi rivolgo a te, amico copione. Sappi che io comprendo il tuo copiare. A lavorare si fa fatica, lo so bene. Ti dirò di più: piacerebbe anche a me far copia e incolla da qualcun altro, magari da un blogger bravo e autorevole. Con pochi clic potrei girare al pubblico un contenuto di valore, aumentando l’autorevolezza e il traffico del mio blog. Insomma: il massimo risultato con il minimo sforzo.

E invece i contenuti mi tocca scrivermeli da solo. Ed è una gran rottura di scatole, come puoi immaginare.  🙂  Anche perché da ‘sto blog non ci ricavo mica uno stipendio, che invece devo guadagnarmi facendo altro. Il blog mi serve “solo” per fare personal branding e content marketing. Mi toglie insomma tempo libero, che dedicherei invece ai miei hobby. Una cosa che probabilmente tu puoi fare, proprio perché copi.  🙂

Però, caro amico copione dei contenuti altrui, nonostante io ti capisca, lasciatelo dire con schiettezza: mi hai stancato!  🙂

No, non sono arrabbiato. Te lo sto dicendo con spirito amichevole e con intento costruttivo. Già, perché copiare i contenuti degli altri è una pratica che non ti farà avere alcun tipo di successo. E adesso ti spiego il perché.

 

1. Chi copia non va da nessuna parte

Se copi quello che scrive un altro, non otterrai benefici. Perché lui è lui, e le parole che gli hai copiato suonano come forzate in bocca a te. Chi ti legge capisce subito che i conti non tornano. La scrittura è qualcosa di intimo: se non ti appartiene, lo si nota immediatamente. È come voler scimmiottare l’abbigliamento o la personalità dell’amico che ha successo con le ragazze. Con te non funziona, perché lui è lui e tu sei tu. L’amico brillante continuerà giustamente ad aver successo e tu no.
Anziché copiare dagli altri, dovresti trovare la tua strada, cioè uno stile personale attraverso cui esprimerti. Solo così potresti avere concrete possibilità di emergere nella tua nicchia. Non diventerai un blogger di successo copiando i contenuti di successo degli blogger più in vista di te.
Se tutto ciò ti sembra troppo faticoso, dovresti seriamente domandarti perché hai aperto un blog nella nicchia della comunicazione online – o in qualsiasi altra nicchia. Forse è meglio che tu faccia un altro lavoro. Lo dico senza sarcasmo: se non sei disposto a farti il mazzo che questo mestiere richiede, il web non è evidentemente il tuo posto.

 

2. Chi copia è – e resta – uno sfigato

Io non ho mai preso in considerazione l’idea di copiare il lavoro degli altri. Prima di tutto, perché ho amor proprio: ritengo di avere delle capacità e di poterle esprimere senza dover continuamente dipendere da altri blogger o professionisti del web.
Tra l’altro, inseguire di continuo gli altri è una cosa che, alla lunga, mi spingerebbe a pensare d’essere un incapace.
Quindi, amico copione, datti una mossa. Smettila di giocare in serie B: inizia a rimboccarti le maniche. Comincia da subito a produrre contenuti di qualità che siano tuoi. Vedrai che è una cosa per cui un giorno mi ringrazierai di cuore.

 

3. Chi copia che dirà ai propri clienti?

Ammettiamo pure che i visitatori del tuo sito o del tuo blog non si accorgano che copi i contenuti degli altri. Tra questi visitatori distratti potrebbe esserci qualcuno che pensa: “Ehi, proprio belli questi contenuti! Adesso contatto questo blogger e gli chiedo di lavorare per me!”. A quel punto, che farai? Come riuscirai a garantire la stessa qualità per i lavori che il cliente ti commissionerà? Ti toccherà contattare i blogger che hai copiato, chiedendogli di darti una mano?  🙂
Di certo, conosci anche tu il proverbio che dice che, prima o poi, tutti i nodi vengono al pettine. Funziona anche sul web, per chi copia i contenuti degli altri. E lo si vede quando il copione non sa dare ai clienti lo stesso livello di qualità dei contenuti che ha copiato.

 

4. Chi copia non impara né fa esperienza

Il bello di essere un creatore di contenuti è che diventi uno sperimentatore. Mi spiego meglio. In quattro anni di Comunicare sul Web, ho imparato una gran mole di cose sulla SEO, sulle call to action, sul content marketing, sul copywriting, sulla scrittura per vendere e, più in generale, su tutto ciò che riguarda la creazione di contenuti di valore e la gestione di un blog.
Ho imparato tutto questo perché creo e gestisco i miei contenuti in prima persona. Se avessi lasciato la creazione dei contenuti totalmente ad altri, la mia esperienza online sarebbe oggi meno ricca. Ed è quel che succederà a te, se continui a pubblicare sul web contenuti che non sono tuoi. Insomma: se copi, non fai esperienza.

 

5. Chi copia si fa “sgamare”

Così come le bugie hanno le gambe corte, anche i copioni online fanno poca strada. Chi copia viene “sgamato” – cioè scoperto –, ed è solo una questione di tempo. Quando verrà preso in castagna, per lui saranno guai seri.
Guai seri perché, prima di tutto, la sua autorevolezza verrà sbriciolata. Hai presente il danno d’immagine che ne avresti? E poi, diciamoci la verità, potresti anche rischiare di far arrabbiare qualcuno. Non tutti hanno il senso dell’umorismo o sono inclini a perdonare un copione. Potrebbe infatti succedere – anche se devo ammettere che è un’eventualità rara – che il copiato ti faccia scrivere dal suo legale.
Ad ogni modo, come deterrente, dovrebbe bastarti la minaccia di sputtanamento che aleggerebbe costantemente su di te.  🙂

 

Amico copione, ti ho dunque convinto a rispettare il lavoro altrui? Forse sì? Forse no? Ci vuoi pensare su con calma, e darmi una risposta quando sei davvero pronto? Fa’ con comodo: ognuno ha i suoi tempi e io li rispetto.

E voi che ne pensate di chi copia i contenuti degli altri? Avete un sito web o un blog e vi è capitato che qualcuno vi rubasse i contenuti? Come vi siete comportati? Dai, dite la vostra nei commenti qui sotto!

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*