Contenuti web e inbound link: quali correlazioni?

contenuti web inbound linkQuali sono i contenuti web che vengono linkati dagli utenti? Che caratteristiche hanno tali contenuti? In altre parole: come ottimizzare i contenuti delle nostre pagine web affinché gli utenti li trovino interessanti e li premino con un link sui loro siti o blog?

A tutte queste domande prova a dare una risposta una indagine di SEOmoz, che si basa sull’analisi dei contenuti web di 500 post. Nonostante la ricerca non abbia alcuna pretesa di scientificità, i risultati che presenta sono piuttosto interessanti e in linea con quelli di altre ricerche e con il buon senso.

La prima e più evidente constatazione che emerge è questa: i contenuti web che hanno al loro interno immagini ottengono molti più link in ingresso di quelli che non le hanno. Si ribadisce quindi la potenza delle immagini non solo a livello di efficacia nella comunicazione di un messaggio, ma anche in chiave di link building.

La ricerca ha inoltre evidenziato che i post che ricevono molti commenti sono quelli che hanno più probabilità di ricevere anche link in ingresso. Tuttavia, questo tipo di correlazione non è così sicura e, in ogni caso, è una correlazione molto più blanda di quella mostrata dalla presenza di immagini nei contenuti web.

Un altro tipo di correlazione che appare evidente è quella che lega la lunghezza dei contenuti web alla quantità di inbound link. Più i contenuti sono lunghi, più aumentano le loro possibilità di ricevere un link dagli utenti che li visitano.

Da ultimo, dalla ricerca sembra emergere una leggera correlazione tra il numero di link verso l’esterno presenti nei contenuti web e il numero di link da essi richiamati. Insomma: gli outbound link richiamerebbero gli inbound link.

Queste le constatazioni di SEOmoz. In linea di massima, possono rappresentare degli utili consigli operativi su come ottimizzare i propri contenuti web per richiamare link in ingresso. Anche se, a mio giudizio, niente è in grado di sostituire la potenza dei contenuti di qualità per attirare i link degli utenti. Che cosa voglio dire? Se nel tuo sito pubblichi contenuti web di alta qualità, cioè contenuti pertinenti, interessanti e utili per la tua nicchia, constaterai che i link in ingresso arriveranno sempre più spontanei e numerosi!

Queste erano le considerazioni di SEOmoz su quali sono gli accorgimenti che fanno ottenere inbound link ai tuoi contenuti web. In più, ho inserito la mia considerazione sui contenuti di qualità. E tu, che cosa ne pensi? Sei d’accordo su questi consigli di SEO? Che cosa fai a livello di ottimizzazione dei contenuti web delle tue pagine perché ricevano link in ingresso? Spiegalo lasciando un commento qui sotto!

 

Vuoi vendere più prodotti e servizi?
Da’ visibilità ai tuoi contenuti.
>>> Contattami e parliamone! <<<

 


SEO on-siteQuesto post che spiega quali correlazioni ci sono tra contenuti online e inbound link è stato scritto da Alessandro Scuratti, content marketing specialist e business blogger.
Da più di 20 anni mi occupo di comunicazione per le aziende, come business writer e come content marketer. Dal 2011, gestisco questo mio blog, che raccoglie migliaia di visite ogni giorno. Sono anche l’autore di Scrivere per il web 2.0.
Vuoi saperne di più su come tu e la tua azienda potete trovare clienti online? Vuoi finalmente capire come riuscire a sfruttare il marketing dei contenuti per vendere più prodotti e servizi ai tuoi clienti? Contattami ora attraverso questo form!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*