L’usabilità della funzione di ricerca in un sito web

funzione di ricercaCome si progetta una funzione di ricerca per un sito web che sia usabile? A questa domanda risponde un articolo della Nielsen Norman Group, che ci spiega come inserire nei nostri siti o blog una ricerca che rispetti le norme della web usability.

L’articolo di NN/g – che vi consiglio di leggere per intero – si concentra sulle funzioni di ricerca che fanno uso dell’icona con la lente d’ingrandimento. In effetti, gli utenti web tendono ad associare automaticamente quella particolare icona con la funzione di ricerca, anche quando il campo testuale in cui digitare la ricerca non è presente. I progettisti dovrebbero tener conto di questo.

La funzione di ricerca può giocare un ruolo molto importante in un sito web. Pensiamo per esempio a quanto può esser utile in un e-commerce. Pertanto, ogni volta che ci accingiamo a creare un sito web o a creare un blog, vale la pena spendere qualche minuto per inserire una funzione di ricerca davvero usabile.

Nel mio blog, per esempio, ho inserito la ricerca nell’angolo in alto a destra del layout, come si vede nell’immagine sopra. Non ho però usato alcuna icona con la lente d’ingrandimento. Sul pulsante della ricerca è però presente l’etichetta Cerca. Penso che, in termini di web usability, il risultato sia comunque accettabile. Tu che ne dici?  🙂

Ma ecco dunque quali sono le linee guida di progettazione che emergono dall’analisi riportata nell’articolo della NN/g:

 

  1. Nella progettazione per desktop e per tablet, la soluzione migliore è quella di un campo di ricerca ben visibile messo accanto all’icona con la lente d’ingrandimento. Nella progettazione per gli smartphone, il campo testuale in cui digitare la ricerca può essere nascosto, e comparire solo quando l’utente web tocca l’icona della lente d’ingrandimento. In nessuno dei due casi vi è la necessità di inserire un’etichetta per far capire che quella è la funzione di ricerca. Infatti, come ricordato sopra, gli utenti web associano quel tipo di icona alla ricerca in modo automatico.
  2. Si raccomanda di usare un’icona semplice, intuitiva, schematica. Meno dettagli si danno, più facile è il riconoscimento della funzione di ricerca da parte degli utenti del sito web. La web usability è l’arte della semplicità.  🙂
  3. Meglio usare un’icona grande con un campo testuale grande: ciò renderà più facile individuare la funzione di ricerca.
  4. Meglio usare un’icona che contrasti bene con lo sfondo del sito web: l’icona deve emergere tar gli altri elementi.
  5. Inserire la funzione di ricerca in alto a destra nel sito web: quello è ancora il posto in cui gli utenti vanno a cercarla.
  6. Permettere agli utenti di eseguire la ricerca sia premendo il tasto “Enter” che premendo l’icona con la lente d’ingrandimento.
  7. Bisognerebbe considerare di predisporre un campo testuale che si ingrandisca quando l’utente ci clicca dentro per scrivere. Ciò consente al progettista di risparmiare spazio sullo schermo.
  8. Questo consiglio vale se usi l’icona senza abbinarle un campo di testo: non affollare la zona intorno all’icona con altre icone. Da’ all’icona di ricerca la giusta priorità all’interno della porzione del sito in cui decidi di metterla.
  9. Anche questa indicazione vale se usi l’icona senza un campo di testo: attento a non isolare troppo la funzione di ricerca. Se la metti in una porzione di pagina staccata da tutto, gli utenti web non la troveranno! Si tratta insomma di evitare l’errore di usabilità opposto a quello descritto al punto precedente.
  10. Pure questo suggerimento vale se adoperi l’icona della ricerca senza campo di testo: quando gli utenti cliccano l’icona, il campo di testo deve comparire nelle sue strette vicinanze. Gli elementi che sono legati a livello logico devono stare assieme! La prossimità è un concetto importante nella web usability.
  11. Ultimo consiglio valido quando usi l’icona senza un campo di testo: non far cliccare gli utenti web due volte quando ne basta una! In effetti, spesso si vedono funzioni di ricerca in cui gli utenti web devono cliccare una prima volta per far comparire il campo di testo e poi una seconda volta, nel campo stesso, per poter scrivere. Evita questa cosa! Il primo clic dell’utente web deve rendere il campo di testo immediatamente disponibile alla scrittura, mediante la comparsa in esso di un cursore! Meglio ancora se il campo di testo compare al semplice passaggio del mouse sull’icona, e in esso lampeggia già il cursore!

 

Queste erano alcune delle osservazioni sulla funzione di ricerca in un sito web a detta di Nielsen Norman Group. Le condividi? A tuo giudizio, che altro si può consigliare affinché gli utenti di un sito o di un blog possano fare ricerche in modo rapido e comodo? Lascia un commento qui sotto e di’ la tua su come i webmaster dovrebbero progettare questi dettagli nel rispetto delle norme di web usability!

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*