Mettere online un sito vetrina? No, grazie!

come creare un sito webChe cos’è un sito vetrina? Funziona veramente per attirare visitatori che siano i tuoi potenziali clienti? Converte il traffico raccolto in contatti commerciali? In sostanza: ti fa vendere e guadagnare di più? Vediamo di dare una risposta concreta a tutte queste domande.

Partiamo con una definizione: che cos’è un sito vetrina? Probabilmente, tu associ questa espressione a un sito web che ti permette di mostrare i tuoi prodotti e servizi ai tuoi potenziali clienti sparsi in Rete. Questo è senz’altro vero, poiché un sito aziendale ha anche la funzione di vetrina online del business della società. Ma c’è di più.

L’espressione sito vetrina ha anche un altro significato, quello che gli attribuiamo noi addetti ai lavori del web marketing. E questo secondo significato non ha lo stesso valore positivo del primo. Tutt’altro. In effetti, in questo secondo senso, creare un sito vetrina significa mettere online un progetto che non aiuta il business a fatturare di più. Anzi: è addirittura un costo per un’impresa.

Per capire meglio, possiamo tracciare l’identikit di un sito vetrina? È presto detto: si tratta di un semplice sito di qualche pagina, mai o quasi mai aggiornato.

Pensaci un attimo: quanti siti web hai incontrato nelle tue navigazioni online che avevano solo qualche pagina e che non erano aggiornati da mesi o addirittura da anni? Tanti, vero? Beh, sappi che quei progetti sono dei perfetti esempi di siti vetrina.

Ma perché ce l’ho così tanto con questo tipo di siti? Il motivo è semplice. Un banale sito vetrina è totalmente inutile al tuo digital marketing. Non farà guadagnare un centesimo alla tua attività. Vediamone la ragione.

 

Perché i siti vetrina sono il male?

Come mai sono così drastico nel mio giudizio? Perché ce l’ho tanto con i siti vetrina? I motivi sono diversi. Ne scelgo qualcuno a caso.

Per prima cosa: un sito vetrina non attira visitatori. In effetti, un sito di questo genere ha poche pagine, con poco testo, spesso senza alcuna traccia di ottimizzazione SEO (search engine optimization). Per capirci: la SEO è la disciplina che permette di essere posizionati bene su Google e sugli altri motori di ricerca. Se le pagine del sito vetrina non sono ottimizzate in chiave SEO, scordati di avere tanti visitatori. E quei pochi che avrai non è detto che siano potenziali clienti in target per il tuo business.

Ma a che serve un sito senza visitatori? A niente, per l’appunto. Proprio perché è un banale sito vetrina. Per portarci qualcuno devi nuovamente metter mano al portafogli e comprare pubblicità su Google AdWords o su Facebook Ads. Non a caso, le agenzie che propinano “splendidi” siti vetrina, poi propongono anche di comprare pubblicità (su cui applicano un ricarico per i costi di gestione) per popolarlo di potenziali clienti.

Come fai a sapere se hai un sito vetrina oppure no? È semplice: guarda le statistiche degli accessi al tuo sito. Ha più visite una landa antartica del tuo sito? Beh, se è così, allora sei il proprietario di un sito vetrina.

La cosa non ti deve stupire, anche perché i siti vetrina, come dicevamo in precedenza, sono costituiti da poche pagine. Se poi il tuo sito ha solo una manciata di pagine web, sempre le stesse e mai aggiornate da mesi o anni… Ecco un altro indizio che hai creato un inutile sito vetrina.

Ma i guai non finiscono qui. Notoriamente, i siti vetrina hanno testi scritti male. Scritti male in che senso? I contenuti dei siti vetrina sono spesso frettolosi, approssimativi, poco curati. Non ti fanno percepire come un portatore di valore da chi li legge.

Ti chiedo di fare un nuovo sforzo. Stavolta, mettiti nei panni di un tuo potenziale cliente. Immagina che, miracolosamente, arrivi sul tuo sito vetrina e legga i tuoi contenuti. Sii sincero: ne sarebbe impressionato in modo positivo? Ti faccio la domanda in modo ancor più diretto: gli verrebbe davvero voglia di comperare i tuoi prodotti o servizi?

Lo ripeto: i siti vetrina non solo hanno pochissime visite, ma i loro contenuti non sanno vendere online. Perché spesso sono stati scritti da chi non conosce le tecniche di scrittura per il web. E, in particolare, da chi non sa alcunché delle tecniche di scrittura persuasiva. Insomma: se anche un tuo potenziale cliente leggesse i tuoi contenuti sul sito, ne sarebbe annoiato a morte. Peccato che gli affari si chiudano interessando il potenziale cliente (con contenuti di qualità) e non annoiandolo. E questo principio vale anche sul web.

Potrei continuare con l’elenco delle prove contro i siti vetrina, ma mi fermo qui. Sappi che, se hai creato un sito vetrina, hai quasi certamente sprecato i tuoi soldi. Di più: stai continuando a buttare denaro, poiché ti stanno scappando dalle mani parecchie opportunità di business. Tutti potenziali clienti che finiscono nelle braccia della concorrenza, giorno dopo giorno.

A dire il vero, i siti vetrina un vantaggio ce l’hanno. Qualcuno ci ha guadagnato. Fa ridere, ma è così: a guadagnarci sono quelli che li hanno venduti, poiché hanno fatto soldi con uno sforzo piuttosto piccolo, dal momento che lavorare male costa meno fatica che lavorare bene.

Sei in sostanza tu a pagare il conto di questo scempio. E lo paghi due volte: la prima a chi ti ha realizzato il sito, la seconda a te stesso, dal momento che il sito vetrina ti fa solo perdere delle opportunità di business.

Poi, per carità, se il tuo budget non ti consente di investire in un progetto online che costituisca davvero un valido supporto alla tua azienda, è un altro discorso. E ti capisco. Però bisogna essere consapevoli di tutti i pro e i contro.

 

Che fare per evitare il disastro?

Se stai pensando di aprire un sito per il tuo negozio o per la tua azienda, rifletti: devi affidarti a una web agency che sia davvero in grado di supportare il tuo business. In parole povere: scappa a gambe levate dai consulenti che vogliono metterti online un sito e poi… chi s’è visto s’è visto. I siti senza traffico non servono a vendere. I siti senza contenuti di valore sono totalmente inutili al business, perché non sono pensati per i loro potenziali clienti.

E se hai già creato il sito della tua attività e ti sei accorto che è un inutile sito vetrina? Non devi disperare. Riscrivere i contenuti del sito e aprire in esso un blog aziendale sono due azioni intelligenti che ti permetteranno di rimediare.

 

Vuoi vendere più prodotti e servizi?
Il digital marketing ti aiuta.
>>> Contattami e parliamone! <<<

 


sito webQuesto post che parla di quanto sia inutile e anche pericoloso per un qualsiasi business creare un sito vetrina è stato scritto da Alessandro Scuratti, content specialist e business blogger.
Da più di 20 anni mi occupo di comunicazione per le aziende, come business writer e come content creator. Dal 2011, gestisco questo mio blog personale, visitato da migliaia di persone ogni giorno. Sono anche l’autore del libro “Scrivere per il web 2.0”.
Vuoi contattarmi per sapere come scrivere contenuti di valore per il tuo pubblico e riuscire a vendere di più? Puoi farlo compilando questo form!

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*