“Email marketing 2.0”, di N. Gorni e M. Maglio [RECENSIONE]

email marketing 2.0L’email marketing è un potente strumento di business al servizio dei professionisti e delle aziende. Se usato con metodo, permette di trovare nuovi clienti e di fidelizzare quelli già acquisiti. Ed è proprio questo lo scopo di Email marketing 2.0 (lo puoi comprare su Amazon.it): suggerire agli imprenditori e ai dirigenti come fare marketing efficace attraverso le email, per vendere più prodotti e servizi. Un obiettivo che i due autori centrano alla grande, perché il loro manuale è davvero ben fatto e utile.

Ma andiamo con ordine. Email marketing 2.0 è un libro che consta di dieci capitoli. Analizziamoli uno a uno. Nel primo, i due autori ci introducono a quelle che sono le basi dell’email marketing. Si tratta di stabilire in sostanza qual è la terminologia della disciplina, per potersi capire in modo chiaro nel seguito della trattazione. Così, in queste prime pagine, impariamo per esempio a distinguere le differenze tra una newsletter e un’email di una campagna di direct email marketing.

Con il secondo capitolo, Email marketing 2.0 entra nel vivo della materia. E da dove cominciare se non dalla strategia? In effetti, ogni campagna pubblicitaria che sfrutta le email deve partire dalla definizione dei propri obiettivi e delle azioni che servono a raggiungerli. Senza strategia è difficilissimo essere efficaci, perché altrimenti ci si muove a caso, anche quando si padroneggiano alla perfezione le tecniche e le tattiche. Insomma: prima di fare una cosa, bisogna sempre pianificarla per bene, e questo vale anche per l’email marketing. In queste pagine, cominciamo tra l’altro a leggere i primi consigli pratici su come strutturare email e newsletter, e su come gestire le nostre mailing list.

Nel capitolo successivo, impariamo a costruire una lista di indirizzi email. I due autori rispondono qui a una domanda frequente tra gli addetti ai lavoro: acquistare o no le liste di indirizzi email? Tranne in rari casi, la risposta è no. La lista è sempre meglio costruirsela da sé, anche se costa tempo e fatica. Ma questa è l’unica soluzione che ci mette al riparo da problemi legati alla qualità dei nominativi, e anche da problemi legali. I consigli degli autori ci daranno inoltre indicazioni operative su come riuscire a far crescere la nostra mailing list.

Nel quarto capitolo si affronta il tema della Legge sulla Privacy. Lo sapevate che non potete raccattare sul web quintali di indirizzi email di persone e aziende e poi inviargli messaggi commerciali via posta elettronica? Questa pratica non solo è considerata spam, ma espone al rischio di guai legali. Insomma: non si può improvvisare. Occorre anzi conoscere bene quali sono i limiti da non superare per la pubblicità attraverso le email. E Email marketing 2.0 ci spiega quali sono questi limiti, dandoci anche utili suggerimenti per non fare pasticci. Perché danneggiare la propria reputazione è fin troppo facile, se si fanno campagne di email marketing scriteriate.

Il quinto capitolo di Email marketing 2.0 è invece dedicato alle regole sulle vendite per gli ecommerce, per le pubblicità e per i concorsi. Si tratta di pagine davvero interessanti, che fanno luce su che cos’è la pubblicità ingannevole e su quali sono le norme in materia di concorsi a premio (che non si possono organizzare così liberamente come molti sostengono!). Insomma: un utilissimo compendio di nozioni di cui parecchi marketer non sospettano nemmeno l’esistenza.

Con il capitolo successivo si torna a parlare di consigli operativi: gli autori ci spiegano ogni singolo dettaglio per la creazione di un messaggio email efficace, dall’oggetto al corpo del testo, dal codice HTML agli A/B test. Questa è insomma la parte in cui si parla della cosiddetta creatività.

Email marketing 2.0 prosegue nella sua seconda metà affrontando il tema della deliverability, regalandoci preziosi suggerimenti su come evitare di far finire le nostre email nei filtri antispam dei provider. I consigli che gli autori ci danno sono davvero parecchi e vanno dalle indicazioni su come gestire la mailing list alle dritte su come strutturare i nostri messaggi di posta elettronica. Molto interessante la parte in cui gli autori elencano le parole e i simboli da non inserire nell’oggetto delle email, ma altrettanto utile è quella in cui spiegano quanto conti la reputazione dei server d’invio e quella in cui illustrano il funzionamento dei diversi filtri antispam.

Il capitolo seguente riguarda le differenti tecnologie per la gestione dell’email marketing. Non si fanno riferimenti a servizi specifici, ma si elencano i requisiti generali di un sistema per l’invio delle email commerciali, elencando i vari pro e contro delle diverse soluzioni.

Dopo aver inviato le vostre email, vorrete misurare anche i risultati e il ROI che hanno prodotto, giusto? E proprio di questo parla il nono capitolo di Email marketing 2.0. Dovete infatti sapere che le email sono un strumento ben tracciabile, per cui è possibile monitorare con precisione gli effetti delle vostre comunicazioni tramite posta elettronica. È in queste pagine che si risponde a una delle domande più urgenti di chiunque faccia email marketing: in che giorno e a che ora bisogna far partire le campagne di invio?  🙂

L’ultimo capitolo del manuale è dedicato alle email automatiche, che si rivelano utilissime per esempio nel gestire al meglio il business degli ecommerce.

In conclusione, che dire di Email marketing 2.0 (lo puoi trovare anche su Amazon.it)? Gorni e Maglio hanno scritto un manuale davvero completo, ricco di informazioni tecniche e di spunti pratici. Pur conoscendo già a grandi linee la materia, il libro è stato utile anche a me. Se avete deciso di sfruttare le email per trovare nuovi clienti (e questa è una saggia decisione!), vi serve un testo autorevole sull’argomento. Email marketing 2.0 è in questo senso un acquisto che mi sento di consigliare.

 


email marketing 2.0Questo post è una recensione del manuale Email marketing 2.0 ed è stato scritto da Alessandro Scuratti, content specialist e business blogger.
Da 19 anni mi occupo di comunicazione per le aziende, come business writer e come content marketer. Dal 2011, gestisco questo mio blog personale, che raccoglie migliaia di visite al giorno. Sono autore di “Scrivere per il web 2.0”.
Vuoi contattarmi per saperne di più su come fare content marketing in maniera corretta, intercettando i bisogni del tuo target di consumatori e trovare così nuovi clienti? Puoi farlo da questa pagina!

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*