E-commerce B2C in Italia: +16% nel 2018

ecommerce b2c italia 2018L’osservatorio e-commerce B2C, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm, ha presentato il report annuale sul commercio elettronico B2B in Italia. Ecco quali sono i dati emersi dall’analisi (clicca sull’immagine a destra per vedere l’infografica che riassume le principali statistiche).

Continua la crescita dell’e-commerce B2C in Italia: il valore degli acquisti online supera nel 2018 i 27,4 miliardi di euro, con un incremento del 16% rispetto allo scorso anno.

Gli acquisti online che riguardano i prodotti valgono 15 miliardi di euro (+25% sul 2017), mentre quelli di servizi valgono 12 miliardi (+6%). Il turismo (9,8 miliardi di euro, +6%) si conferma il primo comparto dell’e-commerce. Tra i prodotti, si confermano informatica ed elettronica di consumo (4,6 miliardi di euro, +18%) e abbigliamento (2,9 miliardi, +20%). Crescono a ritmi celeri l’arredamento (1,4 miliardi, +53%) e il food & grocery (1,1 miliardi, +34%).

E a livello mondiale, come vanno le cose? Nel 2018, il valore degli acquisti online dovrebbe superare i 2.500 miliardi di euro (+20% rispetto al 2017). La Cina si conferma il primo mercato, con oltre 1.000 miliardi di euro (+19% rispetto al precedente anno) e un tasso di penetrazione dell’online sul totale retail del 18%. Seguono gli USA con 620 miliardi di euro (+12%) e 17% di penetrazione. Infine c’è l’Europa, con 600 miliardi di euro (+12%) e il 10% di penetrazione.

Torniamo parlare dei dati italiani. I prodotti generano nel 2018 circa 260 milioni di spedizioni. La distribuzione geografica dei flussi logistici evidenzia una maggiore concentrazione dell’e-commerce al Nord, con il 56% dei volumi, mentre al Centro e al Sud abbiamo il 23 e il 21% rispettivamente. I prodotti hanno generato 230 milioni di ordini, con uno scontrino medio di circa 70 euro.

Nei servizi, la crescita (+6% rispetto al 2017) è determinata dagli acquisti di biglietti per i trasporti ferroviari e aerei, dalla prenotazione di appartamenti e case per le vacanze (attraverso gli operatori della sharing economy) e dalla prenotazione di camere di hotel. Gli acquisti online nelle assicurazioni superano quota 1,3 miliardi di euro (+5%) e rimangono focalizzati sulle RC auto. I servizi hanno generato 50 milioni di ordini negli ultimi 12 mesi, con uno scontrino medio di circa 230 euro.

 

Un terzo dell’e-commerce passa da smartphone

Nel 2018, gli acquisti online generati attraverso lo smartphone costituiscono il 31% dell’e-commerce totale (era il 25% nel 2017). Il desktop, pur rimanendo il device preferito per fare shopping online, passa dal 67% nel 2017 al 62% nel 2018. Si riduce anche l’incidenza degli acquisti da tablet, che passano dall’8% al 7%.

Nei principali settori di prodotto, lo smartphone ha una quota sull’e-commerce totale molto elevata e compresa tra il 32% del food & grocery e il 45% dell’abbigliamento. Nei servizi, l’incidenza è più contenuta, tra il 9% delle assicurazioni e il 18% del turismo e dei trasporti, a causa dello scontrino più elevato e del conseguente processo di acquisto più lungo e articolato.

In valore assoluto, l’e-commerce B2C da smartphone supera gli 8,4 miliardi di euro, con un incremento del 40% rispetto al 2017. La crescita in valore assoluto è pari a 2,4 miliardi, e rappresenta il 64% di quella dell’e-commerce complessivo.

Ecco, questi erano i dati principali dell’indagine sul commercio elettronico B2C in Italia. E tu, che cosa ne pensi? Vendi prodotti o servizi online? Sei soddisfatto delle tue vendite oppure pensi che potresti migliorare il tuo fatturato? Che cos’è a frenarti, a tuo giudizio?

 

Vuoi vendere più prodotti e servizi?
Crea contenuti per il tuo target.
>>> Contattami e parliamone! <<<

 


e-commerceQuesto post su come è andato l’e-commerce B2C in Italia nel 2018 è stato scritto da Alessandro Scuratti, content marketing specialist e business blogger.
Da oltre 20 anni mi occupo di comunicazione per le aziende, come business writer e come content marketer. Dal 2011, gestisco questo mio blog, che raccoglie migliaia di visite ogni giorno. Sono anche l’autore di Scrivere per il web 2.0.
Vuoi finalmente capire come riuscire a sfruttare il marketing dei contenuti per vendere più prodotti e servizi al tuo target di clienti? Contattami ora attraverso il form in questa pagina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*