Come progettare un’interfaccia web di interazione

Che cos’è un’interfaccia web di interazione? È un’interfaccia che permette agli utenti di un sito di compiere un’azione complessa. Un’azione complessa è un’azione che va oltre la semplice navigazione del sito. Per esempio, sono azioni complesse l’acquisto di prodotti o la prenotazione di vacanze. Spesso, queste interazioni richiedono all’utente di indicare, per esempio, il numero di carta di credito o il codice fiscale.

L’interfaccia web di interazione dovrà guidare l’utente lungo tutti gli step dell’operazione. In particolare, i messaggi che l’interfaccia darà all’utente dovranno essere chiari e rassicuranti.

Per progettare un’interfaccia di interazione usabile:

• Prima di iniziare, descrivi l’interazione all’utente. Digli che cosa otterrà, attraverso quali step.

• Prima di iniziare, avverti l’utente se servono dati o documenti particolari, come il codice fiscale o il numero di carta di credito.

• Durante l’operazione, non chiedere dati che già hai all’utente. Per esempio, non chiedere a un vecchio cliente il suo indirizzo.

• Durante l’operazione, distribuisci su più pagine il form di raccolta dei dati. Ogni pagina deve chiedere all’utente i dati di una specifica area logica. Per esempio, in una pagina chiedi i dati per la spedizione, in un’altra i dati per il pagamento. Non esagerare con le pagine: l’interazione dev’essere semplice e breve.

• Durante l’operazione, crea un sistema di orientamento che, in ogni momento, segnali all’utente che cosa ha già fatto, che cosa sta facendo e che cosa deve ancora fare. Non abbandonare mai l’utente: ogni sua azione deve ottenere un feedback. I feedback devono essere chiari, precisi, puntuali.

• Durante l’operazione, nel caso di form complessi, salva i dati via via che l’utente li digita. Evita cioè che, in caso di errore, l’utente debba ricominciare da zero.

Da’ ai pulsanti nomi coerenti con l’azione che l’utente compie. Cioè: non dare ai pulsanti sempre il nome “Invia”. “Invia” va bene solo per i form di contatto. Perciò, a seconda dell’azione, usa “Compra”, “Prenota”, “Conferma” ecc.

• Se l’utente fa un errore nel compilare il form, un messaggio d’errore deve bloccare l’accesso allo step successivo. Progetta messaggi d’errore chiari e precisi, affinché l’utente possa correggersi e proseguire.

• Nell’ultima pagina, che dichiara conclusa l’operazione, sintetizza l’operazione e da’ all’utente un contatto per l’eventuale assistenza.

• A operazione conclusa, invia all’utente una e-mail riepilogativa. Anche nella e-mail indica un contatto per l’eventuale assistenza.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*