Le 21 regole del content marketing (seconda parte)

content marketingCome fare content marketing che funziona nel 2014? Dopo i primi dieci consigli, pubblicati nel post di ieri, la lista delle indicazioni prosegue con undici nuovi punti. Li trovate anche nell’infografica qui a destra (cliccala per ingrandirla).

Per un’azienda, creare un sito web o aprire un blog professionali non è più sufficiente. È infatti d’obbligo catturare l’attenzione del pubblico della nicchia in cui fa business. Come? Attraverso un content marketing efficace, e cioè un content marketing che per esempio segua questa seconda parte dei consigli di Randy Milanovic:

 

11. Adotta un calendario editoriale

Scrivere contenuti di qualità è fondamentale per contare qualcosa nel web. Ma è altrettanto decisivo dotarsi di un calendario editoriale, cioè di un piano delle pubblicazioni, che stabilisca quale strategia di comunicazione debba seguire il web writer, il blogger o il community manager.

 

12. Naviga, leggi, tieniti informato

L’aggiornamento continuo è importantissimo, soprattutto per chi opera sul web. Un bravo comunicatore online legge i libri e gli ebook degli autori migliori, e naviga i siti web e i blog più autorevoli. Un bravo comunicatore online si lascia cioè contaminare dal flusso di idee che gira per la sua nicchia. Il suo obiettivo è che tutta questa conoscenza si trasformi poi in idee e in azioni che prendano forma sul sito web e sul blog aziendali!

 

13. La qualità prima della quantità

L’infografica fa un esempio molto concreto per chiarire questo punto: meglio pubblicare un post di buona qualità a settimana piuttosto che cinque post di pessima qualità nello stesso arco di tempo. Poco da aggiungere su questo.

 

14. Anche la quantità conta

Qui la raccomandazione è quella di pubblicare con una certa frequenza. Si fa l’esempio di un blog, indicando di pubblicare almeno un post a settimana. Se si pubblica di meno, le proprie uscite saranno troppo rarefatte.

 

15. Non forzare mai

In che senso? L’ispirazione può esser coltivata, ma quando non c’è non c’è. Quindi, piuttosto che pubblicare porcherie e far scappare i tuoi lettori, meglio il silenzio! Inoltre, il successo ha bisogno di tempo. Anche qui: non forzare mai, sii paziente. Se fai le cose bene e nei tempi giusti, sarai di certo ripagato.

 

16. Smettila di sottopagare i web writer

Ecco un punto che mi sta molto a cuore! Prima di tutto non farlo perché è una vergogna sfruttare il lavoro altrui. E poi perché… che cosa credi di comprare con pochi euro o addirittura con pochi centesimi? Da che mondo è mondo, la qualità si paga! Ed è giusto così!

 

17. Non annoiare i lettori

Uno dei peggiori killer per il tuo content marketing è… la noia! Nessuno si lascia coinvolgere da contenuti web che fanno addormentare, nemmeno se quei contenuti sono di qualità eccelsa. Quindi, metti un po’ di brio, metti un po’ di pepe nei tuoi articoli, nei tuoi post e nei tuoi aggiornamenti di stato sui social network!

 

18. Promuovi i tuoi contenuti

Fare content marketing significa anche saper promuovere come si deve i propri contenuti di qualità. In che modo? Quando scrivi sul sito web aziendale o sul blog aziendale, metti link interni ad altri contenuti di qualità oppure inserisci in fondo ai tuoi contenuti i link agli articoli o ai post correlati. Altri modi per fare marketing dei tuoi contenuti? Fa’ una bella campagna di promozione via email a mo’ di email marketing! Oppure crea infografiche! Oppure promuovi i tuoi contenuti su tutti i tuoi profili sui social network! Insomma: di modi ce ne sono davvero diversi.

 

19. Ricicla i tuoi contenuti migliori

Hai scritto un contenuto che è stato molto apprezzato dai tuoi lettori? Bene, non c’è niente di male a rispolverarlo di tanto in tanto. È roba tua, sei tu il padrone: sei pertanto libero di riproporlo periodicamente al pubblico della tua nicchia.

 

20. Mettiti nei panni dei lettori

Il che significa che non devi fargli sprecare tempo. Più precisamente? Quando hai terminato di scrivere il tuo contenuto web, prima di pubblicarlo, fatti questa domanda: vale la pena leggerlo? Se la tua risposta è sì, pubblicalo senza esitazione. Se la tua risposta è no, vedi di migliorarlo affinché i tuoi lettori lo trovino pertinente, originale, utile.

 

21. Converti i lettori in clienti

L’obiettivo dichiarato del content marketing è quello di convertire i lettori dei tuoi contenuti in clienti. Come si fa? Per esempio, in ogni tuo contenuto inserisci una call to action, delle promozioni, delle offerte ecc. Insomma: il content marketing è sì molto content, ma anche molto marketing e misurazione del ROI!

 

Ecco, dopo questa seconda parte, ora hai il quadro completo delle ventuno regole per fare content marketing in modo efficace nel 2014! Che ne pensi di questo elenco di consigli? Lo allungheresti con qualche altro suggerimento – di search engine optimization, di inbound marketing, di web marketing, di viral marketing o di social media marketing – oppure ritieni che sia completo così?

Lascia un commento qui sotto e condividi con noi le tue opinioni sul modo migliore per fare content marketing a uso dei brand e delle aiznede oggi!

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*