Archivi tag: sito web

Il tuo sito web aziendale ispira fiducia nei clienti?

creare sito web aziendaleVendere online può sembrare facile. Si potrebbe pensare che creare un sito aziendale e iniziare a fare business sul web non sia granché complesso. E invece lo è. Perché avere una presenza in Rete efficace richiede la cura di diversi aspetti.

Per esempio, occorre che il sito web aziendale sia usabile, cioè che sia creato secondo le regole della web usability. Poi serve che i clienti lo trovino, e qui entra in gioco la SEO. Ma è anche necessario che i suoi contenuti siano persuasivi. E qui occorre citare il web writing e il content marketing. Continua a leggere…

Scrivere contenuti efficaci per la tua azienda: 10 consigli

scrivere contenuti di qualitàHai creato un sito web oppure un blog aziendale per il tuo business? Che tu sia un piccolo imprenditore o il direttore marketing di un grande brand, sai bene una cosa: non andrai lontano se non pubblichi sui tuoi progetti online dei contenuti di qualità. Altrimenti, non riuscirai a creare valore per il tuo target di consumatori, e addio lead generation.

La domanda successiva è quindi la seguente: esistono delle regole per scrivere contenuti che si dimostrino realmente efficaci sul web?
La prima – e più elementare – risposta è quella di seguire con scrupolo le linee guida del web writing. In effetti, scrivere per il web è molto diverso che scrivere per la carta: i due mezzi di comunicazione sono parecchio differenti e hanno ciascuno la propria grammatica di comunicazione. Pertanto, non ti resta che adeguarti alle peculiarità che sono caratteristiche del web, e creare – tu o i tuoi web writer – dei contenuti che le rispettino. Continua a leggere…

11 errori che uccidono le conversioni sul tuo sito

Creare un sito web conversioni sito webo un e-commerce è solo il primo passo per portare il tuo business in Rete. Sono infatti parecchi gli elementi in gioco che decideranno se il tuo progetto online avrà successo oppure no. Sono così tanti che citarli tutti in un elenco è praticamente impossibile.

Feldman Creative ha provato a considerare la faccenda dal punto di vista opposto: quali sono gli errori più gravi per un progetto aziendale sul web? In particolare: quali sono gli errori che impediscono a un sito web o a un e-commerce di convertire? La risposta si articola in undici punti, ed è stata riassunta nell’infografica qui a destra (cliccaci sopra per ingrandirla). Continua a leggere…

Sito web progettato senza strategia? Ecco i 4 rischi che corri

errori sito web blogDato che nel mondo ci sono più di tre miliardi di utenti attivi su Internet, investire nel proprio sito web è diventato un obbligo per tutte le aziende. Non sorprende perciò che molte imprese spendano ingenti somme per migliorare il loro sito web istituzionale e per popolarlo di contenuti di qualità (facendo così content marketing), per intercettare i bisogni dei loro clienti e dargli soluzioni concrete.

Tuttavia, si dovrebbe sapere che avere un sito “bello” non è più sufficiente per arrivare a distinguersi dalla concorrenza. In effetti, i responsabili aziendali sono sempre più consapevoli dell’importanza che, sul web, occorre puntare non tanto alla “bellezza” quanto all’utilità. Dopo tutto, un sito dovrebbe essere considerato in primo luogo come uno strumento che consente di raggiungere i propri obiettivi di business. Questo è il motivo per cui un buon sito dovrebbe normalmente essere sviluppato solo dopo aver pensato a una strategia precisa. Continua a leggere…

10 cose che fanno arrabbiare chi visita il tuo sito

sito web usabilityChe cos’è un sito bello? Più precisamente: che cosa intendiamo con “bello” quando ci riferiamo a un sito web? Sono convinto che l’aggettivo “bello” non andrebbe mai usato a riguardo dei siti. Perché porta quasi sempre a un grave fraintendimento e, di conseguenza, conduce a prendere decisioni di progettazione che poi fanno disperare gli utenti che i siti li navigano. Mi spiego meglio.

Non ha senso volere che un sito sia bello. Il compito di un sito non è infatti quello di essere esteticamente gradevole, ma quello di essere utile per la nicchia di utenti a cui si rivolge. Quindi, il peggior giudice di un sito è probabilmente il suo proprietario. Come mai? La ragione è semplice: un progetto web non dev’essere piacevole da guardare per il suo proprietario, ma dev’essere piacevole da navigare – ed efficace nei contenuti – per le persone che lo usano. Continua a leggere…