Archivi tag: scrivere per vendere

Come creare contenuti di qualità in 5 mosse

contenuti di qualità per il content marketingPer fare content marketing efficace e trovare nuovi clienti non è necessario soltanto creare un sito web professionale e gestire come si deve un corporate blog. È innanzitutto indispensabile pubblicare contenuti di qualità sui propri progetti online. Già, perché il fornire valore al prorprio pubblico di riferimento è il modo migliore per mettere in moto una lead generation soddisfacente.

Quindi, se ti stai chiedeno come fare ad aumentare il fatturato della tua azienda – sia essa una minuscola PMI o un grande brand –, la risposta è prima di tutto questa: pubblica contenuti di qualità su tutti i tuoi spazi web! Continua a leggere…

Scrivere per vendere: 25 dritte ai copy per la vendita!

scrivere per vendereDomanda secca: come scrivere per vendere? La risposta a questo interrogativo vale fiumi di soldi. In effetti, puoi essere un brand o una PMI che sa creare prodotti o servizi eccellenti, ma se non riesci a comunicare il valore di ciò che produci, non sarai mai forte nella vendita!

Per farla breve: va benone essere imprenditori capaci di mettere sul mercato una merce di altissimo valore, che risolve i problemi dei propri clienti, ma occorre essere anche ottimi copy commerciali. Della serie: se non sei bravo con il copywriting, non genererai mai abbastanza vendite quante il tuo prodotto o servizio meriterebbe. Ed è questa la ragione per cui saper scrivere per vendere fa davvero la differenza. Continua a leggere…

Scrivere per vendere sul web: consigli che funzionano

scrivere per vendere sul webVendi prodotti o servizi sul web? La tua scrittura commerciale è adeguata al mezzo? Che tu decida di vendere attraverso l’e-mail marketing o un sito di e-commerce, il tuo web writing deve seguire regole specifiche:

  • Usa un linguaggio adatto al tuo cliente. Mettiti nei suoi panni.
  • In ogni caso, usa parole semplici ed evita ogni gergo.
  • Sii sincero. Prometti solo ciò che puoi mantenere.
  • Sii breve: va’ subito al nocciolo. Non disperdere l’attenzione del tuo cliente.
  • Parla dei benefici del prodotto, cioè dei problemi che risolverà al tuo cliente. Solo dopo puoi parlare delle caratteristiche tecniche del prodotto.
  • Scrivi come se parlassi a una sola persona.
  • Sii specifico, evita il linguaggio generico. Non scrivere: “Il nostro prodotto è leader sul mercato da molti anni e offre un interessante rapporto qualità/prezzo”.
  • Evita gli errori di ortografia, grammatica e sintassi.
  • Leggi a voce alta quel che hai scritto. Ha ritmo? Scorre? Suona bene?
  • Scegli una grafica sobria e funzionale alla presentazione del prodotto: il protagonista è il prodotto, non la grafica.
  • Spingi il cliente a contattarti. Contattarti non significa per forza comprare, ma anche solo chiedere informazioni in più sul prodotto. Rendi l’operazione facile, con pochi passaggi. Se puoi, indica il nome della persona da contattare, il suo numero di telefono e la sua e-mail. Più modalità di contatto offri al cliente e meglio è.
  • Se è coerente con la tua strategia di web marketing, prevedi un’offerta – come un buono da stampare – per chi ha letto la pagina web o l’e-mail commerciale.
  • Inserisci testimonianze di clienti che hanno acquistato il prodotto e che ne sono soddisfatti.
  • In modo preciso, spiega quali sono le politiche di privacy dell’azienda. Ciò vale specialmente se chiedi al cliente i dati personali. Il tuo cliente deve sentirsi protetto, perché la tutela della propria privacy è un tema molto sentito sul web.
  • In modo preciso, spiega al cliente che diritti ha. Nello specifico, i siti di e-commerce dovrebbero segnalare l’informativa sul diritto di recesso. Il tuo cliente deve sempre sentirsi tutelato, anche dopo l’acquisto.
  • Da’ al tuo cliente la possibilità scegliere tra più modalità di pagamento. E spiegagli quando dovrà pagare.
  • Spiega al cliente quando riceverà il prodotto. Avvisalo su ciò che deve fare in caso di disguidi (per esempio, se il corriere che consegna il pacco non trova nessuno in casa o se il prodotto consegnato è difettoso).
  • Soprattutto in un sito di e-commerce: crea un link a una pagina di faq (frequently asked question), cioè alle domande più frequenti dei clienti.