Archivi tag: ottimizzazione

3 dritte su come ottimizzare il tag title con la SEO nel 2014

tag titleMolto interessante l’articolo di Search Engine Watch che parla di come ottimizzare il tag title di un sito web. Per l’esattezza, l’autore dell’articolo si concentra su tre aspetti che, secondo lui, sono le cose più importanti da tener presenti quando si vuole ottimizzare in chiave SEO un tag title di una pagina web.

L’articolo in questione mi è piaciuto così tanto che vorrei commentarlo. Premetto che non sono un SEO specialist, quindi non mi arrischierò a scendere in dettagli troppo tecnici. Comunque, la searche engine optimization la studio e la pratico oramai da vari anni: spero perciò di poter dare anch’io un qualche contributo positivo. Vi ricordo che, proprio sull’ottimizzazione del tag title, potete leggere un articolo piuttosto completo – e per molti versi illuminante – su LowLevel’s blog. Continua a leggere…

Ottimizzare un articolo per il web in 10 passi

ottimizzazione articoli webQuando crei un articolo per il tuo sito web hai la buona abitudine di ottimizzarlo? Vale a dire: adoperi una struttura comunicativa che ti permetta di esprimere i tuoi messaggi in modo efficace? E poi: fai un minimo di ottimizzazione in ottica SEO, affinché l’articolo possa avere qualche chance di buon posizionamento sui motori di ricerca? Continua a leggere…

Come ottimizzare la keyword primaria in una pagina web

Ottimizzare le keyword nelle pagine webCome ottimizzare la keyword primaria in una pagina web? Cioè: dove bisogna inserirla? E come? In sostanza: in quali punti o elementi della pagina l’inserimento della parola chiave su cui si sta puntando è più efficace per il posizionamento su Google e sugli altri motori di ricerca?

A tutte queste domande – e anche a moltissime altre – risponde la 2011 Search Ranking Factors survey. Si tratta di una ricerca di SEOmoz – fatta ogni due anni – il cui scopo è valutare quali sono i fattori più importanti che influenzano il posizionamento nei motori di ricerca. Continua a leggere…

Keyword proximity: come la prossimità aiuta il posizionamento sui motori

Con keyword proximity s’intende la reciproca vicinanza delle keyword per cui è ottimizzata una pagina web. La prossimità è un concetto estendibile a tutti i contenuti testuali della pagina: tag title, H1-H6, attributi dei meta tag, paragrafi di testo, voci di navigazione ecc.

Keyword proximity: la prossimità aiuta il posizionamentoLa keyword proximity ha effetti sul posizionamento nei motori di ricerca: più alta è, migliore sarà il posizionamento della pagina web. Questo perché la prossimità delle keyword crea aree di concentrazione di parole chiave. Questa concentrazione aumenta la rilevanza della pagina per quelle keyword. Di conseguenza, aumenta anche il valore della pagina per i motori di ricerca, relativamente alle keyword scelte.

Facciamo un esempio. In questo post, ci sono due keyword. La prima è “keyword proximity”, la seconda “prossimità”. Il tag title del post è: “Keyword proxymity: la prossimità aiuta il posizionamento”. Non sarebbe stata la stessa cosa se avessi scelto quest’altro tag title: “Keyword proximity: posizionarsi attraverso la prossimità”.

Ma quanto conta la keyword proximity per scalare le SERP dei motori di ricerca? Di certo, conta molto meno dell’ottimizzazione del tag title o dell’H1, che sono invece fondamentali per una buona posizione nei motori. Diciamo che può aiutare, ma che è un parametro su cui è bene non sprecare troppe energie, proprio perché le cose importanti sono altre.

Inoltre, è molto difficile ottimizzare una pagina web affinché la sua keyword proximity sia elevata. Questo perché è complicato scrivere testi che concentrino le parole chiave e che, al tempo stesso, abbiano un’ottima leggibilità. In effetti, è alto il rischio di creare contenuti sgrammaticati o che siano banali liste di keyword. E ciò è pericoloso, perché porta a creare contenuti che gli utenti potrebbero giudicare poco leggibili e, quindi, di bassa qualità. Inoltre, i motori di ricerca potrebbero pensare che stiamo adottando qualche tecnica di spam.

Tutte queste difficoltà sono ancor più evidenti quando si vuole ottimizzare la keyword proximity di testi brevi, come quelli del tag title o dell’H1. Insomma: bisogna essere web editor davvero bravi per trovare un equilibrio tra prossimità delle parole chiave e funzionalità dei brevi testi di quei tag.

In conclusione: a mio giudizio, la soluzione ideale è ottimizzare la prossimità per un solo paragrafo dei contenuti della pagina. Meglio se questo paragrafo è il primo. Lo si può fare di tanto in tanto, giusto quando ci si ricorda che, tra i fattori che aiutano il posizionamento, c’è anche la keyword proximity.