Archivi tag: business writing

5 segreti per migliorare la tua scrittura business!

scrivere in aziendaNel suo libro Lavorare con l’intelligenza emotiva, Daniel Goleman ci racconta varie cose interessanti. Una di quelle che più mi hanno colpito è questa: chi sa esprimersi correttamente – soprattutto negli scritti – ha enormi benefici nella carriera lavorativa. Riesce cioè ad arrivare più in alto e a ottenere stipendi migliori.

Se ci pensiamo, non è poi così strano: chi padroneggia la scrittura sa come promuovere e far accettare le proprie idee. Chi padroneggia la scrittura sa come vendere ai clienti. Chi padroneggia la scrittura sa come mettersi in evidenza agli occhi dei capi, differenziandosi dai colleghi. In altre parole: la scrittura ci dà un reale vantaggio competitivo, sia nei confronti della concorrenza che nei confronti dei colleghi che ambiscono come noi a una promozione. Continua a leggere…

Business writing: gli errori più comuni delle aziende!

business writingQuali sono gli sbagli più grossi che le aziende fanno nel business writing? Ragazzi, tenetevi forte, perché l’elenco è lungo davvero. Potenzialmente infinito! Sicché è meglio concentrarsi sugli errori più comuni oppure su quelli più gravi, lasciando da parte i peccati di business writing più veniali.

Ma prima di tuffarci nel cuore dell’argomento, permettimi di fare un piccolo ripasso. Che cos’è il business writing? Business writing è l’espressione inglese che sta a indicare la scrittura professionale, cioè la scrittura che si usa nell’ambito del lavoro. Questa definizione è piuttosto generica, ma ciò è inevitabile, perché il campo di applicazione di questa disciplina è davvero amplissimo. Continua a leggere…

Business writing: ecco che errori commettono le aziende!

business writingComunicare sul web efficacemente è uno dei presupposti per guadagnare online. Ciò è vero non sono per i blogger che mirano a guadagnare col loro blog, ma anche – e soprattutto – per i brand e per le PMI. Insomma: vuoi fare affari su Internet? Bene, allora comunica in modo più curato!

Non esiste un’eccezione alla regola: se comunichi male, i clienti andranno a dare i loro soldi ad altre aziende, che comunicano bene. Punto. E ciò non vale solo per chi opera online, ma più in generale per qualsiasi azienda, anche per quelle che operano offline. Per dirla in breve: la buona comunicazione porta denaro, mentre la cattiva fa scappare i clienti… dritti dalla concorrenza!  😀 Continua a leggere…

Intervista a Chiara De Biaggio, copywriter e web editor

Chiara De Biaggio, copywriter e web content editorQuali sono i segreti di un copywriting vincente? Quali sono le strategie e le tecniche di comunicazione più efficaci per i brand e per le PMI? In sostanza: come si fa business e pubblicità sui media tradizionali e sul web nel 2014? Se c’è una persona che può rispondere a queste domande è proprio Chiara De Biaggio, copywriter e web content editor, che è la protagonista dell’intervista di oggi. Continua a leggere…

Il mestiere di scrivere, di Luisa Carrada

il mestiere di scrivereIl mestiere di scrivere è un manuale sulla scrittura professionale che ogni business writer dovrebbe leggere. Perché? Beh, non solo perché il testo è uno dei rarissimi saggi italiani dedicati al business writing, ma anche perché questo lavoro di Luisa Carrada è davvero utile. In questo senso, mi ha stupito il fatto che non avessi ancora dedicato una recensione al volume. Rimedio ora, e di corsa.

Come accennato, Il mestiere di scrivere è un ottimo manuale di scrittura professionale. In particolare, alcuni suoi capitoli affrontano il tema del web writing, cioè della scrittura per il web. In effetti, tra le altre cose, l’autrice è un’apprezzata web writer e blogger. I consigli sulla scrittura online che troviamo nelle pagine del libro sono tanti, e tutti efficaci. Ma il business writing non è certo solo web writing. Ed ecco allora che una sostanziosa parte del volume è dedicata alla scrittura per la carta. Qui la Carrada ci insegna come creare in modo efficace abstract, executive summary, comunicati stampa, white paper, brochure, case study, annual report eccetera. Il mestiere di scrivere identifica gli obiettivi di ciascuno di questi testi e ci fornisce preziosi consigli pratici sulla loro redazione.

Interessante anche lo stile con cui Il mestiere di scrivere è stato pensato. Il volume è infatti sia scorrevole che godibile. La Carrada usa uno stile vicino alla lingua parlata, per essere il più possibile chiara e comprensibile, e per evitare qualsiasi ombra di pedanteria o noia. Un’operazione perfettamente riuscita poiché, come detto, le pagine de Il mestiere di scrivere scorrono via come l’olio. In fin dei conti, il testo pare più una lettera di confidenze sui trucchi della comunicazione scritta che un manuale di scrittura professionale.

A livello personale, mi è particolarmente piaciuta la parte de Il mestiere di scrivere dedicata ai blog, sia aziendali che personali. L’idea che un blog costituisca un laboratorio di scrittura è tanto suggestiva quanto vera. Ottimo anche il capitolo dedicato alla semplificazione del linguaggio, per raggiungere un livello di scrittura più chiara e più comprensibile. Per ottenere una scrittura più umana, si avrebbe voglia di dire! In effetti, uno dei più utili consigli de Il mestiere di scrivere si può riassumere in queste semplici parole: sta’ lontano dalla scrittura burocratica come se fosse la peste!

Come ho già detto, questo eccellente saggio sul business writing contiene innumerevoli esempi pratici. Ma occorre sottolineare anche i continui e preziosi riferimenti a risorse esterne al libro. È infatti abitudine della Carrada segnalarci con puntualità i testi e i siti web in cui poter approfondire gli argomenti trattati.

Insomma: Il mestiere di scrivere è uno di quei manuali professionali destinati a chi si è avvicinato da poco al mondo del business writing. Il testo potrebbe comunque esser letto con altrettanto beneficio anche da chi oramai è un business writer navigato: un ripasso autorevole non fa mai male. Infine, Il mestiere di scrivere potrebbe legittimamente attirare l’attenzione anche di chi non vive di scrittura, ma è comunque curioso di sapere qual è lo stato dell’arte della disciplina e vuole imparare qualche trucco su come migliorare l’efficacia della propria scrittura.

Disponibile su Amazon.it: Il mestiere di scrivere. Le parole al lavoro, tra carta e web