“SEO Google” di Francesco De Nobili

SEO GoogleÈ uscito in libreria in questi giorni un libro che merita senz’altro una segnalazione: sto parlando di SEO Google di Francesco De Nobili (lo trovi su Amazon o sul sito di Hoepli), un manuale dedicato a chiunque voglia aumentare la propria visibilità in Rete.

Sappiamo infatti che il web rappresenta una formidabile opportunità di promozione, sia per i singoli professionisti che per le aziende. Già, ma come si fa nel concreto a migliorare la propria presenza online? Quali sono le attività da compiere per essere più visibili sul web? A queste domande dà risposta proprio SEO Google, suggerendo tutti quegli interventi pratici che ci permetteranno di far conoscere la nostra professionalità all’interno della nostra nicchia.

Da un certo punto di vista, è chiaro che SEO Google rappresenta un investimento per chiunque voglia fare personal branding in maniera efficace. L’era dei siti-vetrina è infatti tramontata da un pezzo: oggi occorre intercettare la domanda laddove nasce, e cioè direttamente sui motori di ricerca o nelle piattaforme sociali su cui passano il loro tempo gli utenti della nostra nicchia. E De Nobili ci indica come possiamo riuscire in questo.

SEO Google ha anche un altro merito: il suo autore riesce a spiegarci tutte le più efficaci tecniche di promozione online con un linguaggio che è semplice e chiaro. Una cosa non proprio così scontata, visto che gli argomenti trattati potrebbero risultare non familiari a molti dei lettori. Ma De Nobili ha appunto la capacità di riuscire a esser chiaro, cosicché tutti possiamo iniziare ad applicare da subito i suoi consigli.

Nello specifico, SEO Google è un libro composto da otto capitoli. Nel primo, ci viene spiegata l’importanza del motore di ricerca di Google e il suo funzionamento. Si dà subito spazio agli aspetti tecnici e teorici della search engine optimization, la disciplina che sarà il denominatore comune che percorrerà tutto il manuale. Sempre nel capitolo d’esordio, viene poi introdotta la figura professionale del SEO specialist, cioè quella dell’esperto che si occupa per l’appunto della search engine optimization.

Il secondo capitolo del manuale approfondisce alcuni aspetti fondamentali della search engine optimization, partendo dalla differenziazione tra SEO on page e SEO off page. In questa parte del volume si parla in dettaglio della prima, e cioè della SEO on page. Oltre ad alcuni consigli sull’organizzazione della nostra attività lavorativa, De Nobili ci fornisce moltissimi suggerimenti pratici per l’ottimizzazione dei nostri contenuti. Ed è così che impariamo per esempio a compilare i tag HTML delle nostre pagine web, a scegliere URL efficaci, a ottimizzare le immagini e i link.

Nel terzo capitolo, SEO Google continua a darci preziose indicazioni su come fare search engine optimization in maniera efficace. È allora la volta dei consigli su come scegliere le parole chiave, del richiamo circa l’importanza del concetto di coda lunga, della presentazione degli strumenti che Google mette a disposizione dei webmaster per ottimizzare al meglio un contenuto web.

Il quarto capitolo di SEO Google tratta un tema a me molto caro: il web copywriting, cioè la scrittura per il web. In effetti, scrivere contenuti per un sito web richiede competenze differenti rispetto a quelle della scrittura per la carta. Devo dire che De Nobili fa un ottimo lavoro: a fine lettura, avremo tutte le competenze necessarie per creare contenuti di qualità per i nostri progetti online.

Con il quinto capitolo del libro si inizia a parlare di SEO off page e di web marketing. Grande rilievo è dato ad argomenti fondamentali come il concetto di link popularity e i backlink. In sostanza, impareremo a promuoverci correttamente sfruttando differenti canali in Rete, come per esempio i forum e i blog. Un’attenzione particolare è dedicata anche alla promozione di tipo prettamente commerciale, con approfondimenti sull’e-mail marketing, sulla creazione di landing page efficaci e sulle varie tipologie di advertising online.

Nel capitolo successivo di SEO Google, De Nobili ci illustra quali sono gli strumenti online che Google mette a nostra disposizione per fare web marketing. Sotto i riflettori finiscono principalmente Google Webmaster Tool e Google Analytics, anche se sono davvero molti i consigli che vengono forniti e che riguardano anche altri tool.

Che visibilità online si può sperare di avere se si trascurano i social media? Ecco perché il settimo capitolo di SEO Google è dedicato ad argomenti come l’Authorship di Google, la promozione su Facebook e su Twitter, la gestione della propria presenza su YouTube e su Google Plus. Poi, nel capitolo successivo, il libro si sofferma sugli sviluppi più attuali della search engine optimization, come per esempio la SEO semantica e le penalizzazioni attraverso cui il motore della società di Mountain View punisce chi non rispetta le sue indicazioni.

Completano il volume due appendici. Nella prima, De Nobili ci elenca alcuni strumenti che si rivelano utili per fare SEO più efficace, misurando i risultati delle nostre azioni in maniera più precisa. La seconda appendice è più tecnica, visto che è dedicata agli operatori e ai comandi che più spesso tornano utili a chi si occupa di SEO.

Per concludere, posso affermare che SEO Google si rivela un manuale sulla search engine optimization che mantiene le promesse: è infatti un aiuto più che valido a chiunque voglia sfruttare al meglio le opportunità di promozione offerte da Google e dal web in generale.

Sono in molti a sostenere che, oggi come oggi, un professionista o un’azienda esistono soltanto se sono rintracciabili in Rete e se hanno un’immagine online di un certo tipo. Ecco, se facciamo nostro questo punto di vista, SEO Google è senz’altro un libro che non deve sfuggire alla nostra attenzione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*