Salviamo ortografia e grammatica!

errori grammatica e ortografiaDa qualche giorno ho iniziato una battaglia per la difesa dell’ortografia e della grammatica nella lingua italiana. Per la serie: diamoci un taglio con gli errori ortografici e con gli errori grammaticali! Anche perché questi ultimi hanno un costo. Si stima infatti che refusi ed errori nella scrittura facciano sfumare tantissime opportunità di business, anche sul web!

Molti di noi non ci pensano, perché in genere sono portati a ritenere che il web sia un mezzo di comunicazione informale: una certa imprecisa rilassatezza ci può stare. Tendiamo cioè a valutare che i luoghi della precisione formale siano altri. Per esempio, quelli che hanno a che fare con la carta, come per esempio un curriculum vitae, una lettera di presentazione, una lettera commerciale o formale, un libro bianco ecc.

SBAGLIATO!

Anche il web è un luogo dove è necessario essere precisi, e succede più spesso di quanto non si creda. E questa precisione riguarda anche la grammatica e l’ortografia. Ne va della nostra immagine di comunicatori e della nostra capacità di guadagnare online!

Quindi, quando scriviamo i testi dei contenuti per il nostro sito web o per il nostro blog aziendale, stiamo attenti. Lo stesso se scriviamo una e-mail, – soprattutto se è una e-mail per una campagna di e-mail marketing –, se progettiamo una landing page, se creiamo una scheda prodotto per un sito web di e-commerce e così via. La qualità della scrittura non ha ripercussioni prettamente SEO – il posizionamento su Google continua a esser funzione della qualità dei nostri contenuti –, ma può molto sulla nostra autorevolezza.

In che cosa consiste questa mia battaglia? Pubblico sulla fan page di Facebook e sul profilo Twitter di Comunicare sul Web – ma anche sul mio profilo personale su Google Plus – immagini contenenti alcuni degli errori d’ortografia e di grammatica più comuni. Qui sotto, ve ne propongo una selezione.

Non ho certo l’ambizione di cambiare le cose, rendendo le persone più attente alla correttezza della lingua. Però, tra il serio e lo scherzoso, voglio comunque dare un piccolo contributo. Magari qualcuno troverà utile e simpatico un ripasso.

Un ripasso sarà utile a me per primo, perché il refuso e l’errore grossolano sono insidiosi. Che tu sia un web writer, un web content editor, un community manager o un qualsiasi altro professionista della comunicazione online, devi sempre tenere gli occhi ben aperti!

Da ultimo, una nota gustosa. Mi sono accorto che parlare dei vari tipi di errori nella lingua italiana è pericoloso. In che senso? Ho notato che gli errori di grammatica e di ortografia sono contagiosi: se ne parli, rischi poi di farli!  🙂
Da quando ho iniziato a pubblicare le mie grafiche, mi è scappato qualche congiuntivo scorretto e qualche refuso in più. Per fortuna, me ne sono accorto prima della pubblicazione sul web. O almeno: spero di averli individuati tutti!  🙂

E tu, che ne pensi? Anche tu credi che la correttezza formale dell’italiano scritto sia un valore aggiunto? Ritieni cioè che esprimersi in modo forbito anche nella lingua scritta si possa tradurre in maggiori opportunità di business, in un’immagine più professionale, in un aiuto alle nostre strategie di personal branding?

errori di grammaticaerrori di ortografiaerrori grammaticaerrori ortografiagrammaticagrammatica italianagrammatica lingua italianaortografiaortografia italianaortografia lingua italiana

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*