La virgola: l’uso della virgola in punteggiatura

la virgolaLa virgola è uno degli elementi più importanti della punteggiatura. Sapere usare correttamente la virgola dà un contributo notevole alla tua capacità di comunicazione scritta. Questo perché un uso corretto delle virgole rende la tua scrittura più precisa, più comprensibile, più efficace. Molto spesso, la padronanza della punteggiatura, e in particolare della virgola, è il solco che divide un bravo scrittore professionale da uno mediocre.

Andiamo allora a vedere quali sono le regole e le consuetudini d’uso che riguardano questo specifico segno della punteggiatura.

La virgola è senza dubbio il più “debole”, il più “leggero” tra i segni di interpunzione. Pertanto, il suo uso è piuttosto vario e, molte volte, dipende dalle scelte stilistiche personali. Inoltre, le regole a cui la virgola deve risponde sono pochissime. Vediamo nello specifico quali sono.

 

La virgola e le sue regole

La virgola deve essere usata obbligatoriamente in questi specifici casi:

  • La virgola va usata per dividere tra di loro gli elementi di un elenco. Spesso, l’ultimo di questi elementi non viene preceduto dalla virgola, ma dalla congiunzione e. Facciamo un esempio: “Tra gli elementi principali della punteggiatura ci sono la virgola, il punto, i due punti e il punto e virgola”.
  • La virgola va usata per segnalare un’apposizione o una frase incidentale. Se l’apposizione o la frase incidentale sono contenute all’interno della frase principale, la virgola va messa sia all’inizio che alla fine della frase incidentale o dell’apposizione. Due esempi per chiarire. “La virgola, elemento fondamentale della punteggiatura, è indispensabile per scrivere bene”. “Chi sa scrivere davvero bene conosce le regole d’uso della virgola, un segno di punteggiatura importantissimo”.

 

Esistono altri casi in cui l’uso della virgola è consigliato:

  • La virgola è consigliata quando il primo elemento della frase viene subito ripreso da un pronome. Un esempio: “Quadri di scrittori italiani, ne conosco davvero pochi”.
  • La virgola è spesso consigliata tra la frase principale e una subordinata, in particolar modo quando esse non sono strettamente collegate tra loro, e soprattutto quando la subordinata precede la principale. Vediamo un esempio: “Quando decidiamo di togliere la virgola indispensabile, il senso della frase ne sarà alterato”.
  • La virgola è spesso consigliata in quelle frasi che hanno lo stesso verbo della frase precedente ma sottinteso. Un esempio: “A metà della prima frase ho messo la virgola; a metà della seconda, il punto e virgola”.
  • La virgola è consigliabile nei casi in cui può evitare ambiguità di lettura. Un esempio: “La terra era di chi la voleva, e sapeva produrre frutti eccellenti”.
  • La virgola è consigliabile per separare interiezioni e vocativi. Ecco un esempio: “Ehi, che succede alla tua scrittura? Su, usa un po’ di virgole!”.

 

La virgola non va mai usata quando…

La virgola non va mai interposta tra il soggetto e il verbo oppure tra il verbo e il complemento. Questa è l’unica regola assolutamente da non trasgredire nell’uso delle virgole nella lingua italiana.

Ecco un esempio errato (la virgola non ci va!): “La virgola, è un segno della punteggiatura irrinunciabile ai fini di una scrittura corretta”. Un altro esempio sbagliato (anche qui non ci va la virgola!): “Uno dei primi segnali di uno scrittore che sa scrivere davvero bene, è l’uso che fa della punteggiatura e specialmente l’uso che fa della virgola”.

Purtroppo, capita spesso di trovare delle virgole usate in modo scorretto come sopra. Succede specialmente nei casi in cui il verbo è lontano dal soggetto o dal complemento. Occorre perciò prestare molta attenzione quando scriviamo frasi lunghe. Ecco un esempio di uso scorretto della virgola nel caso appena descritto (la virgola non  ci va perché è messa tra soggetto e verbo!): “La punteggiatura che Marco adopera nei suoi temi e in generale nei suoi scritti, è molto scorretta perché raramente prevede l’uso della virgola”.

Da ciò segue anche il fatto che bisogna far attenzione a evitare di mettere la virgola dopo l’ultimo di una serie di soggetti. Per esempio, ecco una frase in cui l’uso della virgola è scorretto: “Mario, Andrea, Marco e Alessandro, sono molto bravi con l’uso della punteggiatura”. Mettere la virgola dopo Alessandro è un grave errore!

 

La virgola: altri casi in cui fare attenzione

C’è ancora molto da dire sull’uso delle virgole. Per esempio, si preferisce non usare la virgola in alcuni casi. Ecco quali:

  • ­ Si preferisce non usare la virgola prima della congiunzione e. Ciò vale soprattutto quando la congiunzione e si trova tra due elementi coordinati o prima dell’ultimo elemento di un elenco. Mettere la virgola prima della congiunzione e è possibile nel caso di due frasi coordinate che siano particolarmente lunghe (“La punteggiatura è una parte del discorso molto utile per scrivere frasi che comunichino bene il loro messaggio, e la virgola è uno degli elementi della punteggiatura più usati da chi scrive”).
  • Si preferisce non usare la virgola tra due frasi unite dalle congiunzioni e o. Ecco due esempi corretti. “Non ho usato né la virgola né i due punti in quella frase”. “Preferisci usare la virgola o il punto e virgola in questa frase?”.
  • Si preferisce non usare la virgola per isolare dal resto del testo brevi avverbi o congiunzioni, a meno che non li si voglia evidenziare. Ecco un esempio corretto: “Secondo me saper usare la virgola è roba da grandi scrittori o comunicatori”.
  • Si preferisce non usare la virgola prima di eccetera. Vale lo stesso per l’abbreviazione ecc.

 

la virgolaUna particolarità. In matematica, si usa la virgola per separare le cifre intere dai decimali. In questi casi, la virgola non è preceduta né seguita da alcuno spazio. Per esempio: “Pi greco è spesso approssimato a 3,14”.

Ecco, questo è praticamente tutto quello che c’è da sapere sull’uso della virgola nella lingua italiana. Conoscevi già tutte queste regole, consuetudini e consigli? Sapevi già usare la virgola in tutte le casistiche previste dalla punteggiatura? Secondo te, ho scritto proprio tutto ciò che si può dire circa la virgola e il suo uso nella nostra lingua? Lascia un commento e condividi con noi le tue osservazioni su come usare la virgola in italiano!

Loading Facebook Comments ...

3 pensieri su “La virgola: l’uso della virgola in punteggiatura

  1. Elena

    Gentile Signor Scuratti Alessandro, ho molto apprezzato il suo articolo a proposito dell’uso corretto della virgola nella grammatica italiana.
    Conoscevo già buona parte delle regole che lei ha descritto; altre le ignoravo. Mi auguro, d’ora in avanti, di riuscire ad essere più corretta nei miei scritti grazie ai suoi suggerimenti.
    Buona giornata.
    Elena Benetti

    Rispondi
  2. Elena

    Buongiorno Signor Scuratti, sono Elena Benetti. Volevo chiederle un consiglio per uno scritto che sto preparando. La frase “incriminata” è questa: “Sto partecipando localmente a un’importante campagna speciale che si sta svolgendo in tutto il mondo in questo mese di Novembre per diffondere un messaggio stampato di grande interesse.”
    Personalmente la trovo una frase piuttosto lunga e quindi mi domandavo se era il caso di inserire una virgola dopo “Novembre” per renderla di più facile lettura. Apprezzerei molto una sua gentile opinione a questo proposito.
    Ringraziandola anticipatamente per il suo disturbo, le auguro una buona giornata.
    Elena Benetti

    Rispondi
    1. Alessandro Scuratti Autore articolo

      Ciao, Elena, diamoci del tu! 🙂

      Prima cosa: novembre va con la minuscola (leggi al riguardo il primo link sotto).

      La frase è di 28 parole: sono tante (prova a leggere il secondo link sotto). Io la riscriverei così:

      “Sto partecipando localmente a un’importante e speciale campagna. Lo scopo di tale campagna è diffondere un messaggio stampato di grande interesse”.

      Che dici?

      Ciao!

      http://comunicaresulweb.com/web-writing/maiuscole-minuscole/

      http://comunicaresulweb.com/web-writing/grado-leggibilita-testo/

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*