Content marketing: sempre più contenuti nel marketing del futuro [RICERCA]

content marketingQuali sono le attuali sfide di content marketing che le agenzie devono affrontare? E come se la cavano le aziende che hanno deciso di fare da sole nella creazione di contenuti web? E i freelance che offrono servizi online di marketing dei contenuti, come se la passano? A queste domande risponde un’indagine di Copy Press.

Lo studio si è basato sulle interviste a 300 tra agenzie di marketing, aziende che fanno content marketing al loro intero e freelance specialisti in marketing dei contenuti. Tutti i soggetti rispondenti sono americani. Le risposte principali sono state riassunte in un’infografica (qui a destra, cliccaci sopra per ingrandirla). Continua a leggere…

Il tuo consulente di web marketing dice che il blog aziendale non funziona? Licenzialo.

business blogPurtroppo continuo a leggere o a sentire affermazioni inesatte o addirittura false sui blog aziendali. Leggo e sento che i business blog non funzionano. Leggo e sento che i blog in generale sono morti. Si tratta di opinioni inaccettabili, soprattutto quando vengono da professionisti (?) del digital marketing.

Chi afferma che i blog aziendali non funzionano è incompetente o in malafede. Terzium non datur. Se il tuo consulente di digital marketing ti ha detto che i business blog non funzionano, devi fare una cosa semplice: licenziarlo. Fallo prima che causi danni irreversibili alla tua azienda. Continua a leggere…

Perché il tuo concorrente che ha un prodotto peggiore vende più di te?

marketing e comunicazioneNella mia esperienza da professionista della comunicazione e del marketing, mi è capitato più volte di raccogliere le lamentele degli imprenditori sulle scorrettezze della concorrenza. Una di queste lamentele è un classico: “Quel tal concorrente fa un prodotto (o un servizio) schifoso rispetto al mio, eppure vende un botto più di me!”.

Com’è possibile che succeda? Come può capitare che un prodotto (o un servizio) di bassa qualità venga preferito a uno di qualità superiore? Succede, eccome se succede. E capita tutti i giorni, in ogni settore e in ogni angolo del mondo. Dunque, ripeto, com’è possibile? Continua a leggere…

Case study: 10 consigli per scrivere case history che vendono

case studyIl case study – detto anche case history o caso di successo – è un breve documento scritto in cui un’azienda spiega come ha risolto, attraverso i propri prodotti o servizi, uno o più problemi a un cliente. Il cliente può essere sia un’altra azienda che un privato. Di norma, la lunghezza di un case study è compresa tra una e tre pagine. Raramente supera le quattro o le cinque.

Siccome di casi di successo ne ho scritti tanti nella mia carriera di comunicatore, posso affermarlo per esperienza personale: i case study funzionano. Fanno cioè trovare nuovi clienti alle aziende che li creano. I commerciali delle società per cui ho lavorato me l’hanno sempre confermato: mettere sotto il naso dell’interlocutore un case study è la mossa vincente per sbloccare una trattativa complicata. Continua a leggere…

Quando gli scrittori sembrano parlare di business writing

business writingSabato pomeriggio di letture varie per me. Mentre compulsavo un libro, hanno attirato la mia attenzione alcune citazioni di celebri letterati e pensatori. Si trattava di citazioni in cui questi personaggi esprimevano le proprie idee sulla scrittura.

Protagonista delle loro osservazioni è la scrittura creativa, ma è sorprendente come le loro parole valgano per la scrittura in genere, e nello specifico per il business writing. In effetti, i loro pensieri manifestano un invito alla precisione dello scrivere, alla semplicità e alla concisione dello stile, alla chiarezza, al rigore, al metodo. Insomma: è tutto quello che chi fa comunicazione e content marketing dovrebbe conoscere e mettere in pratica nel creare contenuti (testuali) per la Rete. Continua a leggere…