Le 4 priorità di chi inizia a fare content marketing!

content marketing prioritàQuali devono essere le priorità di chi inizia a fare content marketing? La risposta la dà una grafica che ho scovato su un post di Search Engine Land, e che pubblico qui a destra. Sono così d’accordo sulle quattro priorità indicate che ho deciso di scriverci immediatamente un post. Pubblicherò settimana prossima il post con cui avrei dovuto uscire oggi.  🙂

Il content marketing è una disciplina che porta con sé risultati eccezionali, perché permette ai professionisti e alle aziende di fare lead generation in maniera efficace, trovando così nuovi clienti e fidelizzando i vecchi. Chiunque si impegni a fare marketing dei contenuti in modo convinto e costante avrà notevoli benefici, indipendentemente dal tipo di business e dalle condizioni del mercato in cui opera.

Hai appena aperto il tuo corporate blog o hai un e-commerce da lanciare? Oppure vuoi trasformare il tuo sito vetrina in un reale strumento di marketing? Bene, allora qui sotto trovi le priorità che devi darti per fare content marketing come si deve!

 

  1. Costruisci la tua reputazione

    Che tu sia un consulente o il titolare di una PMI o il direttore marketing di un grande web, sai benissimo che la tua immagine e quella della tua azienda sono determinanti per il tuo business.
    Dunque, il content marketing ti è utilissimo innanzitutto per la costruzione della tua web reputation. Cioè: il marketing dei contenuti ti aiuta a farti percepire dagli utenti web – molti dei quali sono tuoi potenziali clienti – come un professionista competente e affidabile oppure come una società autorevole e leader.

  2. Costruisci la tua visibilità

    Avere una buona reputazione è fondamentale, ma bisogna anche che le tue virtù siano conosciute nella tua nicchia. Ti serve cioè raggiungere una buona visibilità online.
    Ma come si fa ad avere visibilità sul web? Le strade sono molteplici. Innanzitutto, si rivela molto utile proprio il content marketing: scrivere contenuti di valore per il pubblico della tua nicchia ti darà grande visibilità, perché le persone cominceranno a condividerli sui social network e a linkarli sui loro siti e blog.
    Non dimenticare poi che esiste la search engine optimization: farti trovare su Google per le principali parole chiave del tuo settore è molto importante. E dove non arriva la SEO, ricordati che può arrivare Google AdWords.
    In una digital strategy studiata bene, devi integrare il content marketing e la SEO con il social media marketing, cioè con la gestione di un profilo tuo o della tua azienda su LinkedIn e sui social network più usati dal tuo pubblico. Puoi considerare anche di farti pubblicità attraverso l’advertising a pagamento che le varie piattaforme ti mettono a disposizione, come per esempio Facebook Ads.

  3. Costruisci il tuo pubblico

    La visibilità è indispensabile, ma occorre che le persone apprezzino così tanto i contenuti che pubblichiamo da diventare nostre fan. Costruire un nocciolo iniziale di lettori entusiasti dei nostri contenuti è davvero cruciale, perché nel tempo quel nocciolo potrà espandersi a macchia d’olio.
    Ma come di fa a costruire uno zoccolo iniziale di fan attorno al nostro progetto web? C’è solo una via: creare contenuti di qualità. Cioè: dobbiamo creare contenuti di grande valore per il nostro pubblico, contenuti originali e interessanti, che gli risolvano problemi concreti.

  4. Sii disponibile

    Ecco la quarta e ultima priorità del content marketing: reputazione, visibilità e pubblico sono fondamentali, ma altrettanto fondamentale è l’interazione con chi ti legge. Mi spiego meglio. Hai mai sentito parlare di engagement? In sostanza, devi interagire con il tuo pubblico. Un visitatore del tuo blog aziendale lascia un commento a un tuo post? Interagisci. Un tuo follower su Twitter ti fa una domanda? Interagisci. Un tuo fan su Facebook ti manda un messaggio privato? Interagisci.
    Il web è uno strumento meraviglioso perché consente alle persone di rapportarsi tra di loro. Non perdere l’occasione di stringere nuovi legami e di consolidare i vecchi. È decisivo anche in ottica business.

Ecco, queste sono le principali priorità per chi inizia a fare content marketing. Se sei un content marketer agli esordi, datti questo focus e vedrai che risultati bomba otterrai nel medio e lungo periodo!

E tu, come la vedi? Secondo te, questa lista potrebbe essere ampliata con qualche altro punto? Se sì, quale? Dai, lascia la tua opinione sulle priorità del content marketing qui sotto!

Loading Facebook Comments ...

2 pensieri su “Le 4 priorità di chi inizia a fare content marketing!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*