Come riconoscere un vero professionista del content marketing?

content marketing content marketerEcco una domanda che spesso si fanno gli imprenditori e manager aziendali: come faccio a distinguere un vero esperto di content marketing da chi è solo un venditore di fumo?

Capisco questi direttori marketing e questi imprenditori: la loro esigenza è concreta e urgente. Viviamo una situazione economica tale per cui nessuno può permettersi di buttar soldi. E poi fare lead generation e trovare nuovi clienti è sempre più difficile rispetto ad alcuni anni fa, dal momento che i consumi sono in contrazione e i business devono fare i conti con mercati più complessi e competitivi.

Insomma: imprese e brand, indipendentemente dal settore in cui operano e dalle loro dimensioni, vogliono andare sul sicuro. Hanno cioè bisogno di rivolgersi a reali esperti del marketing dei contenuti. Non è più tempo di sbagliare, sprecando denaro e opportunità con personaggi che si dichiarano abili content marketer, ma che in realtà non hanno mai fatto raggiungere il benché minimo risultato ai propri clienti.

Dunque, come distinguere un content marketer serio da chi invece vende “fuffa”? Più precisamente, quali sono gli indizi che ci fanno capire che siamo in presenza di un reale esperto di content marketing, cioè di un professionista che sa quello che dice? Come capire se chi abbiamo davanti saprà far ottenere risultati concreti alla nostra azienda?

Ci sarebbe molto da scrivere sulla professionalità richiesta a un content marketer. Le competenze necessarie per svolgere questa professione sono tante e complesse. In linea di massima, è però indispensabile che un esperto di marketing dei contenuti per il web conosca in maniera approfondita:

 

1. La strategia

Non basta solo saper fare le cose in maniera tecnicamente ineccepibile, occorre anche conoscere il perché si sceglie di fare un’azione di marketing anziché un’altra. Questo perché è la strategia!
Un bravo content marketer sa quindi impostare una strategia per i contenuti della tua azienda, sa cioè scegliere la strada più adeguata per far emergere il valore che crei con il tuo business.
In effetti, la content strategy è un aspetto assolutamente irrinunciabile per la tua azienda. Se non studi una strategia preliminare, finirai con l’agire a casaccio, rinunciando a gran parte dell’efficacia che potresti invece ottenere se ti muovessi in maniera strategica.
Ricorda questa massima di Sun Tzu, che vale alla perfezione anche per il content marketing: “La strategia senza la tattica è la via più lenta alla vittoria. La tattica senza strategia è il rumore che precede la sconfitta”.

 

2. La SEO

La SEO, cioè la search engine optimization, è una disciplina indispensabile per dare visibilità ai tuoi contenuti nei motori di ricerca. La SEO è un ingrediente che non può mancare nella ricetta per rendere il tuo content marketing ancor più efficace.
Un bravo content marketer conosce le basi della SEO e riesce a collaborare proficuamente con il SEO specialist presente all’interno della tua azienda. Oppure, nel caso in cui tu non abbia assunto un SEO specialist, sa consigliarti un professionista della materia che ti possa dare una mano.

 

3. Il marketing

Siccome parliamo di content marketing, dobbiamo appunto ricordarci che, in questa espressione, prima della parola content c’è quella marketing.
Perciò, un bravo content marketer è anche un professionista che ne sa abbastanza di marketing online per poterti consigliare quali sono le azioni più efficaci per massimizzare il ritorno dei tuoi investimenti.
Attenzione: ricordati sempre di misurare il ROI collegato alle tue azioni di content marketing! Il ROI è il giudice supremo dei tuoi investimenti in marketing!

 

4. Il web writing

Qui si parla di tecnica pura e semplice: è impossibile definirsi content marketer se non si padroneggia alla perfezione il web writing. Quindi, il mio consiglio è quello di affidare la produzione dei tuoi contenuti a chi sappia scrivere per il web in maniera realmente efficace.
Che un professionista sappia scrivere non basta. Perché la scrittura sul web segue regole che sono molto differenti da quelle per la carta. Occorre perciò che tu ti rivolga solo a chi abbia dimostrato di essere un valido web writer, un valido blogger e – più in generale – un valido comunicatore in Rete.
Un semplice suggerimento. Non affidare il tuo sito web o il tuo corporate blog a un content marketer che abbia un sito web o un blog dai contenuti scadenti. Se non sa fare content marketing per se stesso, come potrà farlo per te?  😉

 

5. Il persuasive copywriting

Siccome sei un imprenditore o un direttore marketing, il tuo desiderio è sfruttare il content marketing per aumentare le tue opportunità di business. Il succo della faccenda è tutto qui. E questo risultato lo ottieni anche attraverso la scrittura di contenuti che muovano all’azione il target che li legge. Pensa per esempio alle call to action di una landing page o a una pagina di prodotto di un e-commerce. Se sono scritte in maniera piatta e anonima, convinceranno i potenziali clienti a… comprare dalla concorrenza!
Scrivere per vendere è un’arte che non s’improvvisa dall’oggi al domani. Un content marketer con una solida esperienza sa come scrivere contenuti per stimolare la reazione del tuo target di clienti. Un content marketer esperto sa essere persuasivo nel suo copywriting e fa la fortuna del tuo business.
Vale la pena di ripeterlo: l’unico criterio con cui devi giudicare il lavoro fatto è quello dei risultati. Pertanto, domandati sempre: la persona a cui ho affidato il marketing dei contenuti per la mia società mi fa ottenere un ritorno economico oppure no? Sa fare persuasive copywriting che funziona oppure no?

 

Ecco, questi sono cinque criteri per valutare con efficacia se un content marketer è davvero un esperto di marketing dei contenuti oppure parla a vanvera. La lista avrebbe potuto anche essere più lunga, ma ho voluto concentrarmi su quelli che sono i punti più caldi. Se un content creator è carente già su questi punti, non ti serve fare ulteriori approfondimenti: non stai parlando con un professionista della comunicazione ma con un ciarlatano. Non gli far metter mano al tuo sito web o al tuo blog aziendale!

E tu, come la vedi? Sei un imprenditore o un responsabile marketing e hai voglia di condividere con noi le tue esperienze nel marketing dei contenuti? Di più: come fai a distinguere un vero professionista del content marketing da chi invece si spaccia per tale?

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*