Archivi categoria: Marketing classico

Differenziarsi o perire, Jack Trout [Recensione]

differenziarsi perire marketingDifferenziarsi o perire (lo trovi su Amazon) è uno di quei libri che non può assolutamente mancare nella libreria di un imprenditore o di un direttore marketing. Come mai? Il motivo è semplice: Jack Trout è una vera e propria autorità mondiale nel campo del marketing strategico.

In questo suo manuale, Trout ci dà tutta una serie di consigli che si rivelano utilissimi per il marketing di una PMI o di un brand. Non si tratta delle solite indicazioni che fanno riferimento al marketing incentrato sul cliente o, peggio ancora, a quello incentrato sul prodotto. Qui si parla di brand positioning, cioè di posizionamento di marca, un concetto inventato proprio da Jack Trout (insieme ad Al Ries). Si parla cioè di marketing in chiave realmente moderna, spazzando il campo da teorie obsolete che, ahinoi, ancora troppe aziende continuano ad applicare. Continua a leggere…

Il posizionamento, di Al Ries e Jack Trout [RECENSIONE]

il posizionamento ries trout marketingFinalmente, dopo tanto tempo, la Anteprima Edizioni ha deciso di ristampare in italiano un capolavoro indiscutibile del marketing: Il posizionamento di Al Ries e Jack Trout (lo puoi trovare su Amazon.it). Credimi: parlare di capolavoro non è esagerato. Questo è infatti un libro che ha segnato la storia del marketing: c’è un prima e c’è un dopo rispetto alla sua pubblicazione. Averlo riletto a distanza di anni nuovamente in italiano è stato un piacere.

Ma come mai questo manuale è così fondamentale? Il motivo è semplice: se leggi Il posizionamento, potrai iniziare a fare marketing in modo moderno, riuscendo a ottenere risultati concreti per il tuo business. Niente a che vedere con le teorie astruse o superate che ancora stanno circolando intorno alla materia. Teorie che ancora fanno danni sia agli imprenditori che ai direttori marketing. Continua a leggere…

Prendi i soldi e scappa, di John Warrillow [RECENSIONE]

prendi i soldi e scappa warrillowSei un imprenditore e stai valutando di vendere la tua azienda? Oppure vuoi capire come automatizzare tutta una serie di processi interni del tuo business, affinché tu non sia più costretto a stare in azienda dall’alba a notte fonda? Prendi i soldi e scappa di John Warrillow è il libro che risponde a queste domande.

Il testo ha un’impostazione marcatamente americana: ti insegna a creare un business scalabile per poi venderlo e monetizzare al massimo. In Italia, di solito, abbiamo una visione imprenditoriale diversa: creiamo qualcosa per tenercelo. In altre parole: l’azienda è un’emanazione di noi stessi, come se fosse un figlio. Se è questo secondo il tuo caso, Warrilow ti sarà comunque utile, perché ti spiegherà come razionalizzare il tuo business. E ciò significherà meno mal di testa per te e più cash flow per la tua società. Continua a leggere…

“Offerte irresistibili”, di Alan Rosenspan [RECENSIONE]

offerte irresistibiliOfferte irresistibili (lo puoi acquistare su Amazon) è un manuale concreto e pratico che ti spiega come raggiungere risultati eccellenti nelle tue campagne di direct marketing.

I consigli di Alan Rosenspan si possono sfruttare anche in ambiti diversi dal direct marketing tradizionale. Per esempio, molti di questi suggerimenti possono trovare applicazione nelle campagne di direct e-mail marketing o, più in generale, possono essere sfruttati per rendere più efficace qualsiasi tipo di attività promozionale. Tra l’altro, uno degli ultimi capitoli del libro è dedicato proprio all’uso commerciale dell’e-mail. Continua a leggere…

Personal branding: una ricerca di Viadeo ne ribadisce l’importanza

personal brandingDopo la recensione del libro Personal Branding, ritorno brevemente a parlare di quanto è utile curare la propria immagine online.

Viadeo ha pubblicato i risultati di una propria ricerca sul personal branding in Italia. Si tratta della sintesi di ventitré interviste ad altrettanti blogger italiani che operano nella nicchia della comunicazione sul web. I risultati ribadiscono l’importanza di avere un’ottima reputazione online, di comunicare in modo efficace le proprie competenze e di creare un network di relazioni affidabili.

In breve: per i ventitré blogger, il personal branding funziona, eccome. Alcuni dati sparsi:

  • il 78% degli intervistati crede che i blogger italiani non siano abbastanza attenti al loro personal branding;
  • il 61% degli intervistati ritiene che una buona reputazione online (web reputation) sia un fattore fondamentale per un blogger;
  • il 61% degli intervistati indica che il personal branding è decisamente utile per trovare lavoro;
  • il 65% degli intervistati afferma che il personal branding è determinante nell’aiutare le aziende a valutare i candidati.

La ricerca evidenzia inoltre che il personal branding è molto efficace per:

  • aumentare le proprie opportunità di crescita professionale;
  • avere più visibilità e credibilità nel proprio settore;
  • allargare il proprio network di conoscenze;
  • ottenere vantaggi nei rapporti con i brand e con le aziende.

Insomma: il personal branding è uno strumento davvero utile per differenziarci dagli altri e per mettere in risalto le nostre competenze ed esperienze. È quindi un modo efficace per far percepire agli altri tutta la nostra unicità.