Archivi categoria: content marketing

10 consigli per misurare l’efficacia del tuo content marketing

content marketingFare content marketing online funziona. E funziona sempre, per qualsiasi azienda o business, indipendentemente dai prodotti o servizi che vende. Per esempio, ho parlato dei benefici del marketing dei contenuti e dei risultati che fa ottenere qui e qui.

Ma come si può misurare l’efficacia delle proprie azioni di content marketing sul web? Già, perché non basta agire, bisogna poi anche misurare qual è il risultato concreto delle proprie azioni di content marketing. Occorre monitorare anche solo per verificare che tutto stia andando secondo i piani e, in caso contrario, intervenire per apportare le necessarie modifiche. Continua a leggere…

Corso di Content Marketing, Milano, 19/09/2017

corso content marketingHai già sentito parlare di content marketing, ma non hai ben capito di che si tratta? Hai intuito che è qualcosa che può essere utile alla tua azienda, ma non sai come? C’è un corso che risponde a queste domande sul marketing dei contenuti. È il corso che terrò a Milano, presso la scuola di formazione Execo, il prossimo 19 settembre.

Di che cosa parlerò nella giornata formativa (dalle 9:00 alle 18:00)? Gli argomenti sono più d’uno: dalla pubblicazione di contenuti di qualità su LinkedIn alla creazione dei post per un blog aziendale, dalle regole della comunicazione online alle tattiche per sfruttare il web come strumento per la lead generation. Continua a leggere…

Content that converts, di L. Hanly [RECENSIONE]

content that convertsCon quali parole introdurre la recensione di un libro come Content that converts (lo puoi trovare su Amazon.it) di Laura Hanly? Lo faccio citando un aneddoto personale. Tempo fa, ho tenuto un corso presso un importante ente. A un certo punto della giornata formativa, stavo parlando dell’importanza per le aziende di produrre contenuti online. Una partecipante alza allora la mano e osserva: “Sì, ma il content marketing funziona solo nel B2C. Nel B2B è impossibile produrre contenuti che abbiano la stessa efficacia, visto che il target del B2B sono le aziende e non le persone”.

Non mi fu difficile smontare questo suo pregiudizio. In effetti, esistono vari studi e statistiche che testimoniano l’efficacia del content marketing anche nel B2B. Questo post è esso stesso un esempio di come il marketing dei contenuti nel B2B dia risultati: tu l’hai trovato e lo stai leggendo. Di più: l’intero mio blog è un esempio di come il marketing dei contenuti funzioni anche nel B2B. In effetti, il blog si rivolge a un target business (imprenditori e direttori marketing) e ha lo scopo di fargli conoscere la mia professionalità di consulente aziendale. E centra in pieno l’obiettivo, perché genera contatti di persone interessate a una mia consulenza. Continua a leggere…

Vuoi fare content marketing? Ispirati a Michael Faraday!

marketing contenutiQual è il modo migliore per avvicinarsi al content marketing? In altre parole: esiste un percorso di studi più indicato degli altri per chi vuol diventare un content marketer? O anche: quale curriculum deve avere un professionista del marketing dei contenuti perché un imprenditore o un marketing manager lo prendano in considerazione?

La risposta a questa domanda è piuttosto semplice: non c’è un percorso ideale per arrivare a occuparsi di content marketing. Questo perché il content marketing è (per fare un esempio concreto) una disciplina molto diversa dalla matematica. Quest’ultima è una scienza esatta: se ti iscrivi alla facoltà di matematica e passi gli esami, ti laurei e puoi andare a fare il matematico. Ma fare content marketing (e più in generale web marketing) è qualcosa che non richiede il possesso di una serie di nozioni fissate. Richiede invece lo sviluppo di una sensibilità, che porti ad adattarsi al particolare business su cui si lavora. Continua a leggere…

Content is still king (anche nel 2017)

contenuti qualitàOggi come oggi è impensabile che un’azienda o un business non sfruttino il web. Essere online non è una moda, tutt’altro. Essere online significa presidiare un canale fondamentale per trovare nuovi clienti e aumentare le vendite di prodotti e servizi.

In un recente post, spiegavo che ci sono sostanzialmente due modi di ottenere visibilità online: fare web advertising o produrre contenuti. Il primo modo è veloce: paghi per esempio Google AdWords o Facebook Ads e la pubblicità appare subito negli annunci sponsorizzati delle SERP di Google o nei post sponsorizzati di Facebook. Il secondo modo è invece più lento, ma ti dà grande autorevolezza.

Continua a leggere…