5 errori comuni nel fare marketing (e le soluzioni)

errori di marketingFare marketing è difficile. Per avere successo, non serve a molto avere una conoscenza scolastica della materia. In effetti, la teoria del marketing è relativamente semplice. Quello che invece serve è avere esperienza sul campo e sensibilità professionale. Già, perché il marketing, quello fatto bene, quello che porta risultati concreti, è un intreccio di fili che collegano elementi, parametri, situazioni che non tutti sanno scorgere. (Basti pensare all’incapacità delle aziende di dotarsi di un marketing mix).

In altre parole: le aziende non hanno confidenza con il marketing. Di più: commettono tanti errori nel farlo. Tanti quanti? La lista è praticamente infinita. Ne ho però selezionati cinque. Sono errori che potrei definire come concettuali. E sono molto comuni, soprattutto tra le nostre PMI. Continua a leggere…

La pubblicità funziona meglio se sei un brand

marketing e pubblicitàQual è il modo preferito dalle aziende per promuoversi e trovare nuovi clienti? Fare pubblicità, sia online che offline. Questo è bene ma, come cita la famosa rubrica de La settimana enigmistica, forse non tutti sanno che… se un’azienda è un brand, la pubblicità ottiene più risultati.

È la solita, vecchia questione: prima bisogna sistemare il proprio marketing strategico e operativo. Solo dopo si può pensare alla pubblicità e alle vendite. L’ordine giusto è dunque il seguente: in primo luogo si studia la strategia, e solo successivamente si affrontano le tattiche, le tecniche e gli strumenti. Continua a leggere…

Lead generation: cos’è? [Guida su come generare lead online]

lead generationChe cos’è la lead generation? E come puoi generare lead online per aumentare il fatturato e gli utili del tuo business?

La riposta a queste domande è piuttosto articolata. In effetti, capire come generare lead non è intuitivo. È anzi un lavoro piuttosto impegnativo per le aziende. E non esiste la bacchetta magica: mettere in pista le giuste tattiche e tecniche di lead generation richiede un certo sforzo, sia in termini di tempo che di risorse. Non sono pertanto disponibili scorciatoie: altrimenti i risultati della propria acquisizione clienti saranno meno che mediocri. Continua a leggere…

CARDIO MARKETING di Patrizia Menchiari [RECENSIONE]

cardio marketingLe aziende sono sempre alla ricerca di nuovi clienti. Ma a quelli già acquisiti chi ci pensa? Anche perché le statistiche evidenziano un dato inequivocabile: si fa enormemente più fatica ad acquisire un nuovo cliente che a vendere a chi ha già comprato (e che quindi già conosce l’azienda). Continuare a interagire con i “vecchi” clienti non è solo una buona pratica, ma è molto profittevole.

Un’altra osservazione: esistono imprenditori che non hanno come fine il denaro. Hanno un obiettivo più alto: migliorare la vita delle persone attraverso i prodotti (o i servizi) che offrono. Il vero imprenditore, cioè quello che riesce ad agire sulla realtà trasformandola, non mira ai soldi per i soldi. Questi ultimi rappresentano, al limite, lo strumento di misura per quantificare il successo raggiunto. Quello che invece interessa a un vero imprenditore è altro. È realizzare un’idea, mostrare al mondo che la sua intuizione era giusta, lasciare un segno. E, se possibile, fare tutto questo migliorando la vita dei suoi simili. Continua a leggere…

Marketing mix: che cos’è? Dal modello 4 P alle 4 C

che cos'è il marketing mix?Che cos’è il marketing mix e perché è un approccio così importante per la tua azienda, indipendentemente dalle sue dimensioni e dal mercato in cui opera? Se vogliamo partire dalle basi, il marketing sta tutto qui: proporre l’offerta giusta alla persona giusta al momento giusto. E questo è anche lo scopo ultimo di ogni marketing mix.

Se il punto di partenza è evidente per tutti, succede però che ben pochi imprenditori e manager riescano a raggiungere l’obiettivo che ho indicato. Per quanto esso sia chiaro. Come mai non tutti ce la fanno? Ma perché il marketing è una disciplina dalla teoria semplice, ma difficile da applicare in concreto. (Analizzerò i perché di questo più avanti). Continua a leggere…